sabato 2 novembre 2019 15:17
LAVORI

Misano Adriatico. Adottato dalla Giunta Comunale il piano triennale delle opere pubbliche 2020-2022

Misano Adriatico. Adottato dalla Giunta Comunale il piano triennale delle opere pubbliche 2020-2022

"Adottato dalla Giunta Comunale il piano triennale delle opere pubbliche 2020-2022. Dopo il periodo di pubblicazione verrà votato e approvato assieme al bilancio di previsione dal Consiglio Comunale entro la fine dell'anno".

Lo annuncia il Comune di Misano Adriatico, aggiungendo: "Il piano triennale è ricco di interventi che rispecchiano le esigenze territoriali ma anche le previsioni inserite nel programma del Sindaco e nel piano di legislatura della coalizione che governa la città.

Si tratta di un triennale che conta complessivamente 12 milioni di euro di investimenti finanziati da vendita immobili, contributi da enti pubblici, mutui e oneri di urbanizzazione.

Il comparto viabilità e lavori pubblici è ovviamente il più corposo: circa un milione di euro di asfalti e arredi urbani nelle diverse parti del territorio, le due rotatorie sulla ss 16, la prima all'incrocio con Via Grotta finanziato da Comune e risorse derivanti da privati sulla quale si attende solamente il via di Anas; la seconda nella zona Go Kart realizzata completamente da Anas e prevista nel piano 2020.

Sempre sul piano arredi il completamento del lungomare fino a Portoverde annunciato in questi giorni con un contributo regionale di 1,7 milioni di euro (2,5 il costo complessivo) che collegherà definitivamente la zona centrale di Misano con la zona turistica di Portoverde e la previsione anche relativamente al tratto al confine con Riccione in zona Misano Brasile.

Sul versante sicurezza urbana e piste ciclabili da evidenziare la previsione della pista ciclo pedonale Misano Monte-Scacciano Riccione con due stralci finanziati da Società Autostrade e Comune che consentirà di collegare gli abitati collinari con il percorso lungo la provinciale 91 e il collegamento lungo via Grotta da Via 1 maggio alla ss 16 passando attraverso l'allargamento di via 1 maggio a Villaggio Argentina. A completare questo pacchetto la prosecuzione della ciclabile lungo la Riccione Tavoleto da località Casette fino a Cella con due stralci di intervento il primo nel 2020 fino a Ca Raffaelli e il secondo nel 2021 fino a Misano Cella.

Altro grosso impegno sul versante impianti sportivi: nuova palestra nell'area di Via Rossini, finanziata da contributo regionale e risorse comunali per un importo di euro 600 mila già in fase di gara per la progettazione, nuovi spogliatoi al campo sportivo di Villaggio Argentina e interventi allo stadio di Santamonica sia sulla pista di atletica, che all'impianto di illuminazione per finire con il rifacimento della copertura dello stadio.

Nel settore infanzia/scuola da segnalare l'intervento di consolidamento sismico con risorse della protezione civile per oltre un milione di euro nel plesso scolastico di Via Rossini.

Deciso intervento anche sul sistema ambientale con un corposo piano di riforestazione di 24 ettari di territorio (Parco della Greppa, corso fluviale dell'Agina e del Conca) con una previsione di 800 mila euro finanziato da società autostrade nell'ambito della compensazione ambientale derivante dalla realizzazione della terza corsia. Prevista anche la sistemazione complessiva del Parco Mare Nord e della palazzina ora sede dell'Avis che si affaccia sul lungomare e sulla spiaggia.

Oltre a questo, prosegue l'impegno per il completamento dei centri di quartiere, Belvedere e Misano Brasile gli unici mancanti rispetto alla previsione di un centro per ogni Frazione del territorio e per finire la previsione di ampliamento presso i tre cimiteri del territorio comunale.

"Si tratta di un triennale impegnativo sia dal punto di vista progettuale che dal punto di vista economico" spiega il Sindaco Fabrizio Piccioni, "ma che tiene conto delle esigenze del territorio e dei nostri impegni scritti nel piano di legislatura. Sono convinto che sia comunque una previsione equilibrata che poggia su reali risorse disponibili dell'ente ma anche su contributi finanziari da parte della Regione e dello Stato già concessi o previsti da questi enti. Ci aspetta un grosso lavoro di progettazione e di esecuzione di lavori che ci impegnerà non solo per il triennio ma per l'intera legislatura, ma siamo convinti di avere raccolto in questo documento le principali esigenze che ci consentiranno di intervenire per migliorare decisamente l'aspetto della nostra città, gli spazi di socializzazione, la sicurezza stradale e dell'intero territorio comunale".

Fonte: Varie