martedì 3 dicembre 2019 09:43
RASSEGNA STAMPA

Cattolica. Costa cara la fuga dopo il botto del bancomat

Cattolica. Costa cara la fuga dopo il botto del bancomat

Costa cara la fuga dopo il botto del bancomat

I banditi che domenica hanno fatto brillare lo sportello del Credito Valtellinese abbandonano 12mila euro

ENRICO CHIAVEGATTI. La sfrontatezza, questa volta, non ha pagato. Essere entrati in azione quando la Regina era ancora ben lontana dall’essersi addormentata, non è stata la scelta azzeccata per i ladri che domenica sera hanno fatto saltare il bancomat dell’agenzia del Credito Valtellinese di piazza della Repubblica. Il boato, infatti, ha fatto intervenire dopo poco un equipaggio dei carabinieri della Tenenza di Cattolica, costringendo i malviventi a darsi alla fuga.

Il colpo
Le lancette degli orologi segnavano le 23 circa, quando la quiete di una tranquilla domenica è stata rotta dallo scoppio. Un crepitio di vetri in frantumi e acciaio accartocciato, sentito distintamente da un’ampia fascia di residenti cattolichini. Che una deflagrazione simile, nella stessa piazza, l’avevano udita nel cuore della notte tra il 30 settembre e il 1 ottobre scorso. Quella volta i banditi avevano fatto brillare lo sportello automatico dell’ufficio postale portando via 40mila euro in contanti. (...)

Tratto dal Corriere Romagna