sabato 4 gennaio 2020 08:58
RASSEGNA STAMPA

Saludecio. Petardo contro la barista: incastrati dalle telecamere

Saludecio. Petardo contro la barista: incastrati dalle telecamere

Petardo contro la barista: incastrati dalle telecamere

Lo scherzo di Capodanno costa caro a due 40enni che sono stati denunciati La ragazza del circolo Arci di Saludecio ha riportato una lesione del timpano

Lo scherzo con i petardi è costato caro ad un riminese di 46 anni e ad una donna albanese di 42. Entrambi, infatti, sono stati denunciati in stato di libertà per lesioni personali. Tutta colpa di un ‘botto’ che il 31 dicembre scorso ha mandato in pronto soccorso una barista di 25 anni, la quale nell’esplosione ha riportato la lesione del timpano. L’episodio si è verificato la notte di Capodanno al circolo Arci ‘Piero Albini’ di Saludecio, nel cuore del centro storico. Il locale ospita il tradizionale veglione e sono tante le persone che si sono date appuntamento in via XXIV Giugno per festeggiare l’arrivo del 2020. Tra di loro c’è anche la coppia di amici formata dal 46enne e dalla 42enne. Tra brindisi, spumanti, cotechini e lenticchie, non mancano naturalmente i classici petardi. I due ne accendono uno e, per uno scherzo di cattivo gusto, decidono di lanciarlo vicino alla barista del circolo Arci, una 25enne, che in quel momento sta lavorando al bancone. L’esplosione la coglie di sorpresa, facendola sobbalzare. In questo caso, però, la giovane non se la cava solamente con un brutto spavento: all’improvviso, infatti, si accorge di non riuscire più a sentire da un orecchio. (...)

Tratto da Il Resto del Carlino