martedì 21 gennaio 2020 08:57
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Riforniva di droga il figlio in carcere

Rimini. Riforniva di droga il figlio in carcere

Riforniva di droga il figlio in carcere

Denunciata una donna di 65 anni trovata dagli agenti di Polizia penitenziaria con cocaina e hashish nascosti in uno stivaletto

Per un figlio si fa qualsiasi cosa, anche portargli la droga in carcere se te la chiede. Ed è quello che ha fatto una donna, di 65 anni, residente a Piacenza, denunciata dagli agenti della Polizia penitenziaria di Rimini, per detenzione ai fini di spaccio. Nascosti in una scarpa, aveva hashish e cocaina che avrebbe passato al figlio nel corso del colloquio. La signora, incensurata, si è difesa sostenendo che non sapeva cosa ci fosse dentro quel piccolo involucro. Il fatto risale a venerdì scorso, giorno in cui i familiari incontrano i detenuti rinchiusi ai ‘Casetti’. Poco prima delle 14, si sono quindi presentati dieci parenti (per sette carcerati) che come da prassi sono stati sottoposti all’ingresso a una perquisizione sommaria. La donna pensava di averla fatta franca e ha proseguito tranquilla, non immaginando che il controllo vero e proprio doveva ancora arrivare.  (...)

Tratto da Il Resto del Carlino