mercoledì 26 febbraio 2020 07:54
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Uno su due non andrà in vacanza

Rimini. Uno su due non andrà in vacanza

Un riminese su due rinuncia alla vacanza

Piovono disdette nelle agenzie viaggi della città. Chi doveva partire a breve per l’estero teme di ritrovarsi in quarantena

MANUEL SPADAZZI - Il virus sta decimando, letteralmente, il turismo. Rinviate le fiere di marzo, come Enada. Annullati già molti congressi e convegni. Tanti altri eventi e manifestazioni sono a rischio, e l’emergenza coronavirus sta causando già le prime disdette tra chi aveva prenotato la vacanza in Riviera per Pasqua. Ma anche i riminesi non si fidano più a viaggiare. In particolare chi ha prenotato la vacanza all’estero, e teme poi di ritrovarsi in quarantena lontano da casa. Da lunedì la situazione è decisamente precipitata, soprattutto per molti viaggi organizzati. “Siamo a un calo del 30 o 40 per cento, in media – confermano dall’agenzia Futuradria viaggi –. Tanti clienti sono terrorizzati, anche a causa delle informazioni e delle notizie che leggono in Rete”. (...)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino