martedì 24 marzo 2020 07:32
RASSEGNA STAMPA

Coronavirus, strade chiuse e posti di blocco nella provincia di Rimini

Coronavirus, strade chiuse e posti di blocco nella provincia di Rimini

Su tutto il Riminese scatta il coprifuoco

Strade chiuse, posti di blocco, militarizzati i caselli autostradali e pochi varchi: confini circondati da centinaia di divise

Una lunga fila di auto sulla Statale Adriatica, ha dato ieri mattina la misura del “cambiamento”. L’ordinanza restrittiva del presidente della Regione, ha sguinzagliato sull’intera provincia centinaia di divise, militarizzando il territorio. Nessuno, se non autorizzato, doveva superare i varchi presidiati in forze da polizia, carabinieri, esercito e finanza. Le strade secondarie erano state tutte chiuse, i posti di blocco, oltre una sessantina, erano ovunque, e si poteva circolare solo sulle arterie principali, disseminate anche queste di fuoristrada lampeggianti. I confini del Riminese erano stati letteralmente circondati da ogni lato. Ovunque si trovavano transenne, new jersey, e quei pochi varchi, poco più di una decina, passavano al pettine fitto chiunque si avvicinasse, nel tentativo di passare oltre. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino