mercoledì 13 maggio 2020 07:44
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Coronavirus, spiagge aperte dal 18 maggio

Rimini. Coronavirus, spiagge aperte dal 18 maggio

Tutti al mare, la Regione detta le regole

Via libera il 18 maggio. L’assessore Corsini: “Ci opporremo alle linee guida troppo rigide fornite dall’Istituto superiore di sanità”

MANUEL SPADAZZI - Da lunedì tutti al mare... Anche se molti stabilimenti balneari non sono ancora pronti (visto che hanno ripreso i lavori da un paio di settimane) e non sanno nemmeno con esattezza a quale distanza devono piantare un ombrellone dall’altro. Per la Regione bastano 4 metri tra ogni paletto e 3 tra ogni fila, per garantire così 12 metri quadrati di spazio a ogni ombrellone. Per l’Inail e l’Istituto superiore di sanità, che hanno presentato le loro guide per la spiaggia, le distanze devono essere molto più ampie, per assicurare 22,5 metri quadrati per ombrellone. “Una follia. Perché le spiagge italiane non sono tutte uguali: ognuno ha la sua peculiarità. E su una materia così delicata devono essere le Regioni a decidere, in base alle caratteristiche dei singoli territori. Noi ci opporremo fermamente”, assicura l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini. Che ieri è rimasto a lungo al telefono con il ministro al Turismo, Dario Franceschini, per trovare una soluzione. Anche perché il tempo stringe. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782