martedì 26 maggio 2020 08:08
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Bagnini in guerra: «Pronti a fare ricorso»

Rimini. Bagnini in guerra: «Pronti a fare ricorso»

Bagnini in guerra: «Pronti a fare ricorso»


Mussoni contesta l’ordinanza. La consegna dei pasti sotto l’ombrellone e l’orario prolungato nel mirino degli operatori


«Questa ordinanza balneare è illegittima, e i nostri avvocati sono già al lavoro». Tradotto: i bagnini sono pronti a rivolgersi ai giudici per impugnarla. L’aveva già paventato nei giorni scorsi Giorgio Mussoni, presidente nazionale dei bagnini di Oasi-Confartigianato e storico leader dei balneari riminesi. Ma dopo l’infuocata riunione di ieri mattina con l’assessore al Demanio Roberta Frisoni e la pubblicazione dell’ordinanza (avvenuta poche ore dopo), quella che sembrava solo una ‘minaccia’ prende sempre più forma. Due i temi che hanno mandato Mussoni e i suoi fedelissimi su tutte le furie. «Avevamo già detto chiaramente che non era tollerabile consentire il servizio di consegna dei pasti sotto l’ombrellone anche ai locali esterni, che non si trovano sull’arenile (...)

Articolo tratto da Resto del Carlino 

---

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782