venerdì 10 luglio 2020 08:19
RASSEGNA STAMPA

Rimini. «Aiutatemi a ricordare cosa mi hanno fatto»

Rimini. «Aiutatemi a ricordare cosa mi hanno fatto»

«Aiutatemi a ricordare cosa mi hanno fatto»

La disperazione della 15enne presunta vittima di uno stupro in spiaggia: non esclude che qualcuno le abbia messo della droga nella bottiglia

«Poco dopo aver bevuto è sceso il buio. Aiutatemi a ricordare quello che mi è successo». E’ disperata, la ragazzina di 15 anni vittima di un presunto stupro insieme all’amica coetanea, che si è consumato qualche notte fa in una spiaggia della zona nord. I genitori della giovane riminese, rappresentati dall’avvocato Massimiliano Orrù, sono decisi ad andare fino in fondo: vogliono sapere cosa è accaduto esattamente quella notte sulla spiaggia e chi ha fatto del male alla figlia. Per ora indagato c’è un 16enne che faceva parte della comitiva, ma la ricostruzione di quello che è avvenuto è tutt’altro che facile, perchè nessuna delle due vittime ricorda niente di niente. Quando sono arrivate in ospedale erano entrambe in coma etilico.  (...)

Tratto da Il Resto del Carlino

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782