martedì 11 agosto 2020 14:25
DELINQUENZA

Bellaria. Furto in spiaggia, denunciati tre giovani bergamaschi

Bellaria. Furto in spiaggia, denunciati tre giovani bergamaschi

Tre giovani bergamaschi hanno derubato in spiaggia un anziano turista: scoperti e denunciati grazie alla cooperazione della Polizia Locale e della Polizia di Stato di Bellaria.

Lo segnala la Questura di Rimini, spiegando in un comunicato che, alle ore 8.40 circa di ieri mattina, gli agenti della Polizia Locale di Bellaria, a seguito di richiesta telefonica pervenuta ai centralini della Polizia Locale di Bellaria, si sono recati al parco cittadino denominato “Is Arenas”, sito in via Caprera intersezione via Milazzo, ove erano stati indicati come presenti su una panchina i probabili autori materiali di un furto di un borsello perpetrato poco prima in uno stabilimento balneare di via Alfonso Pinzon a Bellaria Igea Marina a un turista 63enne bergamasco.

Il turista aveva infatti appena finito di formalizzare denuncia querela in merito all’accaduto al Posto della Polizia di Stato estivo di Bellaria Igea Marina quale persona offesa dal reato, dove ha indicato gli autori del furto come tre giovani che “si avvicinavano alla sua postazione, uno dei quali ha allungato il braccio sotto l’ombrellone e si è impossessato del suo borsello in tela di colore nero, dopodiché tutti assieme sono scappati verso la strada, fornendo un’accurata descrizione dei caratteri somatici dei ragazzi e del loro vestiario.

Agli agenti della Polizia Locale si sono uniti per la ricostruzione dei fatti e la individuazione dei rei gli equipaggi del posto di Polizia di Stato di Bellaria, aggregati a Rimini e in servizio a Bellaria che giungevano sul posto pochi minuti dopo in attesa di confrontare quanto di rispettiva conoscenza in ordine al furto consumato.

Avendo avuto contezza tutti delle descrizioni fornite dalla vittima descritte in denuncia e incrociati i dati con le informazioni della Polizia Locale, si è proceduto a invitare i tre ragazzi fermati, bergamaschi rispettivamente di 14, 16 e 17 anni, che per circostanza di luogo e di fatti ovvero per le precise indicazioni fornite anche da altri utenti in strada rispondevano ai fatti per età anagrafica, abbigliamento e tratti somatici ovvero carnagione e luogo del rintraccio.

Pertanto, invitati a mostrare quanto in loro possesso al fine di ritrovare oggetti e cose pertinenti al reato, non dopo aver sottolineato il danno che la persona anziana offesa aveva patito, dopo aver confabulato hanno deciso di indicare il luogo ove avevano occultato il borsello dell’anziano turista, in un cespuglio distante circa 10 metri dalla panchina del parco.

Addosso a uno dei due, nel pacchetto di sigarette che aveva in tasca, veniva ritrovata la somma di 320 euro, appartenente alla vittima. È stata altresì trovata addosso al ragazzo 6,5 grammi di marijuana.

Tutti e tre sono stati denunciati per furto aggravato in concorso e quello trovato in possesso della marijuana è stato segnalato come assuntore di sostanza stupefacente.

Al termine degli atti accertamenti i minori sono stati messi a disposizione di un assistente sociale.

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782