mercoledì 12 agosto 2020 10:39
RASSEGNA STAMPA

Rimini. "Infanzia e primarie, mancano maestre". Per i sindacati "risposte insufficienti"

Rimini.

"Infanzia e primarie, mancano maestre". Per i sindacati "risposte insufficienti"

Secondo la Cisl manca il 25 per cento del personale in vista anche dello sdoppiamento delle classi L’assessore Morolli: «Otto assunzioni dirette nell’infanzia, poi il bando. E via all’iter per 11 educatori di nido»

PATRIZIA LANCELLOTTI - «Risposte insufficienti» dall'Ufficio scolastico regionale in vista della riapertura di settembre: e i sindacati della scuola tornano a denunciare le difficoltà del ritorno in aula. Lo fanno a livello regionale, con una nota congiunta di Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda, e lo rilancia la Cisl a livello provinciale rimarcando come «la scuola dell'infanzia e quella primaria sono relegate in un angolo. A livello nazionale non è stato chiarito ancora nulla - spiega Francesco Mastromatteo - si sono affrettati a regolamentare qualsiasi campo che riguardasse il turismo lasciando la scuola indietro. E a farne le spese sono maestre e collaboratori scolastici, i primi ancora con alti livelli di precariato, tra il 25 e il 30 per cento». (...)
 
Tratto dal Corriere Romagna

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782