domenica 29 novembre 2020 08:01
RASSEGNA STAMPA

Coronavirus, contagi al Tribunale di Rimini: saltano le udienze

Coronavirus, contagi al Tribunale di Rimini: saltano le udienze

Altri due giudici contagiati: saltano le udienze. Parziale ritorno a “remoto”

ANDREA ROSSINI - Due giudici sono risultati positivi al Covid, un terzo è in isolamento fiduciario in attesa di sottoporsi al tampone. Così come accaduto nel corso della prima ondata è la sezione penale a risultare la più esposta al contagio che nelle scorse settimane non ha risparmiato gli avvocati (si contano diversi contagi, nessun caso grave). Distanziamento e sanificazione funzionano nelle aule, dove il numero “chiuso” viene rispettato, dove si tengono ancora aperte le finestre nonostante le temperature. Tutto diventa più difficile negli spazi comuni del Tribunale e in ogni caso la continua presenza di persone, che provengono da varie parti d’Italia, rende l’ambiente a rischio. A causa della pandemia gli accessi alle cancellerie sono ancora contingentati e su prenotazione sebbene, rispetto ai mesi di marzo e aprile, la gran parte del personale ora lavora in presenza e con indici di efficienza inalterati. Certamente Rimini non fa eccezione rispetto ad altri Tribunali: il Covid sta mettendo a dura prova un po’ ovunque i già fragili meccanismi della giustizia italiana, nonostante l’impegno di tutti gli attori coinvolti. Una dimostrazione di buona volontà è anche il nuovo protocollo allo studio (Tribunale, Procura, avvocati): si dovrebbe tornare entro pochi giorni alla possibilità di procedere in videoconferenza per il penale, in particolare, per le udienze di convalida, interrogatori di garanzia, e per le direttissime (prosecuzione comprese) in caso di consenso. (…)

Nell’immediato, cioè i primi giorni della settimana, si annunciano rinvii a raffica riguardanti i processi nei quali avrebbero dovuto presenziare i giudici attualmente impossibilitati a farlo. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782