martedì 27 aprile 2021 08:09
RASSEGNA STAMPA

Rimini. I ristoranti riaprono ma piovono disdette

Rimini. I ristoranti riaprono ma piovono disdette

I ristoranti riaprono ma piovono disdette


Il freddo ha rallentato la ripresa del servizio al tavolo. La rabbia dei gestori: «Queste regole sono una vergogna»


Falsa partenza dopo il ’semaforo giallo’ ai ristoranti: due gocce di pioggia e sono arrivate disdette a raffica. Aggiunte alle mancate prenotazioni, una mezza debacle per la ristorazione riminese. Salvo rare eccezioni, pochi i tavoli all’aperto occupati per i primi pranzi seduti. «Purtroppo vista la pioggia tanti hanno disdetto o rinunciato – attacca Maurizio De Luca dello Zodiaco – Noi avevamo chiamato tutto il personale, compresi due chef. Poche gocce ti rovinano tutto. Ho usato solo i tavoli coperti dalla tenda: poiché pioveva niente giardino. Impossibile lavorare senza il dentro». «Poca gente anche in spiaggia, non era giornata», allargano le braccia dal Tiki 26. «E’ lunedì, il tempo è brutto, vedremo i prossimi giorni», dice Saverio Sabbioni dello Sbionta. Stesso disco al Barafonda. «Noi apriamo sabato, sperando che nel frattempo il governo permetta di utilizzare le verande se piove», dice Roberto Rinaldi. «Abbiamo sistemato alcuni tavolini all’esterno – dicono da Due come noi –, siamo contenti di riaprire con il servizio al tavolo anche se la partenza è lenta. Buone le richieste per il weekend» (...)

Articolo tratto da Resto del Carlino

---

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782