mercoledì 28 aprile 2021 07:54
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Una protesta per chiedere l'abolizione del coprifuoco

Rimini. Una protesta per chiedere l'abolizione del coprifuoco

“Tutti in strada per abolire il coprifuoco”

I gestori dei locali e le associazioni di categoria preparano la manifestazione di protesta: "Così non è possibile lavorare"

MANUEL SPADAZZI - Finalmente in zona gialla, ma la pioggia di lunedì e ieri ha mandato di traverso a tanti ristoranti e bar di Rimini la gioia per la sospirata riapertura. E restano ancora irrisolti tanti nodi. Quando i locali potranno finalmente utilizzare anche gli spazi interni? Ma quando, soprattutto, terminerà il coprifuoco alle 22? “Così non è vera riapertura. Cerchiamo di essere ottimisti, di lavorare nonostante tutto. Ma lavorare in queste condizioni – fa notare Giuliano Lanzetti, titolare del Bounty – fa solo più danni. Perché abbiamo richiamato il personale in servizio, ma bastano due gocce di pioggia a far saltare gran parte delle prenotazioni”. Ieri il presidente di Confcommercio, Gianni Indino, è tornato sulla questione, e si è fatto immortalare, mentre era a pranzo in un locale del centro storico di Rimini, con un ombrello in mano. “Ci sarebbe da ridere – dice Indino – se non fosse che, in queste condizioni, tanti ristoranti piangono”. Per questo motivo molti ristoratori riminesi si stanno organizzando per manifestare contro il coprifuoco e il divieto di utilizzo degli spazi all’interno dei locali. A lanciare la proposta Richard Di Angelo, il titolare del pub Rose & Crown, e “tanti ci stiamo chiamando per incoraggiarci e perché vogliono partecipare. Saremo numerosi: noi operatori, ma anche rappresentanti delle associazioni di categoria”. Di Angelo non svela ancora i dettagli perché “c’è da lavorarci sopra. Ma noi la manifestazione la vogliamo fare. Sarà sul lungomare, senza violare coprifuoco e norme anti-Covid, ma con l’obiettivo di dare un segnale forte”. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782