giovedì 29 aprile 2021 07:48
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Ritardi nelle nuove forniture di AstraZeneca, interrotte le vaccinazioni dai medici

Rimini. Ritardi nelle nuove forniture di AstraZeneca, interrotte le vaccinazioni dai medici

Stop alle vaccinazioni dai medici di famiglia

MANUEL SPADAZZI – “Fermi tutti, non possiamo vaccinarvi perché non ci sono abbastanza dosi”. Ieri tanti medici di famiglia del Riminese hanno dovuto rimandare a casa over 60 e 70 che avevano prenotato il vaccino da loro, a causa di nuovi ritardi nella consegna di AstraZeneca. L’Ausl Romagna all’ora di pranzo ha inviato mail ai dottori per spiegare che "contrariamente a quanto comunicato martedì, ci è stato appena detto che non sono previsti ulteriori arrivi di Astrazeneca. È pertanto necessario conservare le dosi ancora non utilizzate per effettuare i richiami di chi ha già ricevuto la prima". La situazione non riguarda soltanto Rimini, ma tutta l’Emilia Romagna e altre regioni. In Romagna delle 87.690 dosi di AstraZeneca consegnate finora ne sono state somministrate 76.371. L’incertezza sulle nuove forniture ha costretto l’Ausl a bloccare le vaccinazioni presso i medici di famiglia, che usano AstraZeneca per gli over 70 e 60 e per i familiari e le badanti di persone gravemente malate e disabili. Da ieri i medici hanno dovuto interrompere le vaccinazioni: le fiale a disposizione saranno usate per dare la seconda dose al personale scolastico. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782