mercoledì 13 giugno 2018 10:02
ENOGASTRONOMIA

San Marino. Primo atto dei "Lunedì in Giardino" al Cesare con il Birrificio Abusivo

San Marino. Primo atto dei

Al Cesare per tutti i lunedì di giugno e luglio si continuerà con altri avventurieri del gusto

SAN MARINO. Primo atto dei "Lunedì in Giardino" al Cesare con il Birrificio Abusivo

[c.s.] Esordio impeccabile per il primo degli otto "Apericena con Ospiti" dell'Hotel Cesare con gli organizzatori che hanno subito saputo tarare a puntino quel mix di ospitalità e qualità delle proposte creando così, complice una location fantastica, un'atmosfera magica e, forse, irripetibile.

Molti, fra cui chi scrive, sono rimasti letteralmente frastornati di fronte agli straordinari abbinamenti che lo chef Graziano Canarezza ha saputo creare interagendo con le nobili materie del Birrificio Abusivo. Un risultato non casuale: dietro infatti vi è una settimana di studio e calibrazione di un'accurata selezione di ingredienti. Fra tutte le leccornie voglio ricordare per la gioia dei miei sensi il matrimonio tra la birra affumicata (Nostalgia di Bamberga) e lo scampo crudo e arrostito con crema di burrata, cialda al pomodoro e polvere di capperi.

Del Birrificio Abusivo sapevo già qualcosa ma la realtà, assaggiata e raccontata, ha tutto un altro sapore.

Oggi il Birrificio Abusivo è una solida azienda in crescita che con le sue birre ha fatto incetta di riconoscimenti internazionali e protesa alla conquista di un mercato qualificato e sempre più esigente. La storia di Andrea Mina, uno dei due soci, che passa dalla chimica industriale - in cui si è laureato – applicata all'azienda di famiglia a quella delle fermentazioni artigianali iniziate in garage per produrre la prima birra, è un esempio di giovani capitani coraggiosi che, in un periodo di paure e immobilismi, prendono la via del mare con lo sguardo luminoso e deciso di chi sa dove vuole approdare.

Al Cesare per tutti i lunedì di giugno e luglio si continuerà con altri avventurieri del gusto, ognuno esploratore nei propri territori, tutti accomunati da una professionalità fervida e contagiosa e soprattutto convinti del fatto che solo la passione ci salverà.

Fonte: Varie