1° settembre: la camionetta della Guardia di Finanza non si è vista ai confini della Repubblica

Presenze,

nei giorni scorsi, non del tutto discrete della Guardia di Finanza italiana sui confini della Repubblica di San Marino erano state interpretate come avvisaglie della famosa camionetta, di cui aveva parlato il tenente colonnello Gianfranco Lucignano (che dirige il nucleo di Polizia Tributaria di Rimini), durante un seminario su accertamenti bancari e indagini finanziarie.

La camionetta, giudicata da alcuni come anacronistica, in effetti non si è vista.

Il tenente colonnello Gianfranco Lucignano interpellato da San Marino Rtv spiega che ‘prima di attuare un servizio di questo tipo attende direttive da Roma‘.

Il che sembra in linea col
parere della commissione consultiva
per le infrazioni valutarie e antiriciclaggio composta da tecnici, emesso il 17 luglio 2008: è questione da ‘vertici politici’. Insomma se ne occuperà il Ministro Giulio Tremonti.

A Palazzo stanno attaccando il quadro di Tremonti che regge la Repubblica… ‘ ha commentato con sagacia un visitatore di inblog.it

A Tremonti non è certo ignota la questione dei rapporti italo-sammarinesi specie per quanto riguarda il comparto bancario e finanziario:
dodici banche
e una cinquantina di finanziarie.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy