Accadde martedì 24 maggio 1549

Giangiacomo Pinti si rivolge al Duca d’Urbino, Guidobaldo II della Rovere, che aveva sposato la nipote del papa Paolo III,  per ottenere finalmente col suo aiuto un riconoscimento formale dello status della comunità sammarinese, con un documento a firma papale.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy