Accadde mercoledì 27 gennaio 1740

Da Pesaro un gruppo di notabili aggregati alla cittadinanza sammarinese, con  un documento indirizzato a Mons. Enrico Enriquez, chiedono per la Repubblica il ripristino della libertà. La prima firma è quella di Annibale degli Abbati Olivieri, il futuro scopritore del Placito Feretrano.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy