Accadde giovedì 1 febbraio 1855

Affinché la Rappresentanza di San Marino  riesca in Roma di quella dignità che è conveniente, si cercherà di far ottenere all’ Incaricato d’affari Marchese Sivorelli  l’autorizzazione  ad innalzare lo stemma della Repubblica, facendo intervenire presso il papa, l’imperatore Napoleone III.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy