21 settembre. Giornata internazionale della pace. Messaggio dei Capitani Reggenti

REGGENZA DELLA REPUBBLICA 

REPUBBLICA DI SAN MARINO 

MESSAGGIO DEGLI ECC.MI CAPITANI REGGENTI 

IN OCCASIONE DELLA
GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA PACE

 

Si celebra oggi (21 settembre 2016, ndr.) la Giornata Internazionale della Pace promossa
dall’Assemblea Generale delle Nazioni per rafforzare l’impegno a favore della
pace, traguardo che, purtroppo, resta ancora distante.
Sono ancora tante, troppe, le vittime di guerre e ostilità che ancora si
consumano in tante regioni del mondo; vittime che, qualora riescano a
sopravvivere a persecuzioni e violenze indicibili, continuano a lungo e
pesantemente a soffrirne le conseguenze. Gli orribili attentati e la continua
minaccia di ulteriori atti terroristici hanno portato anche popolazioni di paesi,
con una storia di civile e pacifica convivenza, a vivere oggi in una situazione di
costante paura e profonda incertezza.
Troppo alto continua ad essere il prezzo in termini umani ed
economici della guerra, devastante il suo impatto sulle strutture su cui fonda la
società, sul sistema economico, educativo e sanitario.
L’impegno per una pace duratura in grado di garantire condizioni di
dignità e benessere per ogni essere umano non può conoscere né confini né
soste ed esige oltre, alla ricerca incessante del dialogo e della mediazione, la
rimozione di quelle cause di conflitto che sono terreno fertile anche per la
diffusione di quell’estremismo violento che oggi rappresenta una delle più gravi
minacce alla pace e alla sicurezza mondiali.
Impegnarsi in percorsi di pace significa pertanto adoperarsi per uno
sviluppo sostenibile, ove la dimensione economica, sociale e ambientale siano
tra loro integrate, che permetta di sfuggire a condizioni di fame ed estrema
povertà, di combattere efficacemente corruzione e ogni spreco di risorse umane,
economiche e naturali – e di eliminare disuguaglianze e disparità tra
individui e popoli divenute ormai intollerabili.

A questa grande ma indifferibile sfida l’Assemblea Generale delle
Nazioni Unite ha dedicato quest’anno la Giornata Internazionale della Pace,
richiamando all’attenzione dei cittadini e degli Stati gli Obiettivi di Sviluppo
Sostenibile contenuti nell’Agenda 2030, approvata all’unanimità da tutti gli
Stati membri delle Nazioni Unite.
L’adozione di un’agenda di sviluppo sostenibile rappresenta un
passaggio storico importante, la cui rilevanza e capacità di incidere sul futuro
dell’umanità dipende anche dal costante, forte sostegno di tutti e dall’impegno
degli Stati membri a mobilitare le risorse necessarie per la sua realizzazione.
Con questo spirito, la Repubblica di San Marino, nel confermare
l’adesione alla Giornata Internazionale della Pace, rinnova anche il proprio
impegno e sostegno ad ogni iniziativa in grado di contribuire alla costruzione di
un mondo più giusto, pacifico e solidale.
San Marino, 21 settembre 2016/1716 d.F.R.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy