A San Marino i franchi tiratori crescono: prima 4, poi 6, ora 8. Il terzo partito della Repubblica

La maggioranza di governo nella Repubblica di San Marino è ancora una volta in difficoltà per il consueto fenomeno dei franchi tiratori.

La maggioranza è costituita da Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare, Sinistra Unita e Democratici di Centro e dispone di 34 voti in Consiglio. Si è costituita appena il 28 novembre 2007, a seguito della caduta del precedente governo. Precedente governo sostenuto da Psd, Ap ed Su e caduto a causa di 4 franchi tiratori in una votazione in Consiglio in merito alla legge sull’equo o giusto processo.

Ebbene già in gennaio su due ordini del giorno aventi per oggetto l’indagine della procura di Forlì detta
Re Nero il governo non ha raccolto per due volte consecutive più di 28 voti a favore. Insomma ci sono stati ben 6 franchi tiratori fra le sue file.

Ora, su un
ordine del giorno presentato dalla opposizione

per chiedere una discussione in Consiglio proprio sulla stabilità del governo,

i franchi tiratori sono diventati addirittura 8.

In pratica ormai sono il terzo partito della Repubblica di San Marino, il cui panorama politico non è mai stato così frammentato: 11 formazioni.

Praticamente i franchi tiratori contano nella maggioranza più di Ddc, ed anche di Su, e perfino di Ap.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy