A San Marino si sapeva del contatto di lavoro Riccio – Scaramella

Il nome di Sabato Riccio compare in un documento-deposizione di Mario Scaramella che
l’avv. Alvaro Selva consegnò a suo tempo alla Reggenza pro tempore ed ai capigruppo consiliari, proveniente dalla Procura della Repubblica di Bologna.
Si tratta della ‘relazione sulla missione a San Marino’ eseguita da Scaramella nel 2005 su incarico del Senatore Paolo Guzzanti Presidente della Commissione Mitrokhin.
Scaramella scrive: ‘nella giornata del 2 giugno contattavo telefonicamente da San Marino il Sig. Questore di Rimini e poi mi portavo su indicazione di quest’ultimo presso la locale Questura dove presentavo per iscritto una segnalazione urgente delle ipotesi e dei fatti di cui ero venuto a conoscenza.
Il giorno successivo venivo formalmente ascoltato a sommarie informazioni dal Dirigente della Squadra Mobile Dr. Riccio il quale, sulla base delle mie dichiarazioni e di informazioni a riscontro ottenute dopo la mia prima segnalazione da un proprio canale informativo, relazionava al Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato con comunicazione n.1351600213 ed in Procura della Repubblica di Rimini dove veniva formalmente rubricato procedimento penale n. 27972005 in data 3 giugno 2005, intestato al Dott. Battaglino, Procuratore Capo.

La relazione venne consegnata da Scaramella il 30 gennaio 2006 a Bologna al Procuratore della Repubblica dr. Enrico Di Nicola e al sostituto dr. Paolo Giovagnoli.
Il dr. Giovagnoli attualmente è capo della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rimini, succeduto nella carica a Franco Battaglino.
Vedi ricostruzione Ansa della vicenda Riccio.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy