AASFN. Moneta in argento 5,00 Euro PROOF – “50° Anniversario della scomparsa di John Fitzgerald Kennedy”

Comunicato stampa
L’Azienda Autonoma di Stato Filatelica e Numismatica trasmette le informazioni relative al programma numismatico previsto per l’anno 2013
Moneta in argento 5,00 Euro PROOF –  “50° Anniversario della scomparsa di John Fitzgerald Kennedy”
Per questa emissione non verrà utilizzato il solito astuccio ma una speciale confezione con diverse foto a colori e in bianco e nero di stampo più moderno. L’emissione avverrà in coincidenza con la Fiera numismatica di Varsavia.                                 
Data di emissione: 13 settembre 2013
Valore: € 5,00
Argento:925/000 proof
Peso:    gr. 18,00
Diametro: mm. 32
Tiratura:8.000 esemplari
Autore bozzetto: Antonella Napolione/Claudia Momoni
Bordo: zigrinato spesso continuo
Prezzo di vendita € 30,00+IVA 21% per residenti in Italia
John
Fitzgerald Kennedy. Il 22 novembre 2013 ricorrerà il 50° anniversario
della sua scomparsa.  Un’uscita di scena clamorosa che scosse e lasciò
tramortito il popolo americano e buona parte dell’opinione pubblica
mondiale.  Era stato eletto solo due anni prima, dopo un’estenuante e
spigolosa campagna elettorale, con un vantaggio di appena 118.000 voti
sul suo avversario, Richard M. Nixon. Il senatore democratico del
Massachusetts di origini irlandesi e di religione cattolica, rappresentò
una svolta radicale per la politica americana. Membro di una delle
famiglie più ricche e influenti del paese, uomo intelligente, sensibile e
coraggioso, seppe affrontare le sfide del suo tempo con grande capacità
e prudenza.
Il messaggio di Kennedy infiammò gli  Stati Uniti. Le
sue parole in quei due anni toccarono tutti i grandi temi che il Paese
dovette poi affrontare nel decennio successivo. Dalla  lotta globale
contro fame e  povertà,  all’estensione dei diritti civili ai cittadini
afro-americani. Lettere e documenti riportano il suo pensiero con lucida
preveggenza. Tra i suoi punti fermi, lo sviluppo e miglioramento della
democrazia  interna, lo svecchiamento della classe dirigente, la
diffusione del benessere, la ricerca della giustizia sociale e la
gestione razionale delle risorse naturali. Un programma che poteva dirsi
“rivoluzionario” per intensità e tensione emotiva. Con lui nacque
un’America impegnata, responsabile e progressista,  pienamente
consapevole del suo ruolo di leader nel mondo. L’uccisione di JFK diede
luogo ad una lunghissima serie di speculazioni sulle ragioni dell’atto,
ma soprattutto sulle dinamiche e sui protagonisti del barbaro omicidio.
Ad
oggi dopo cinquant’anni dalla sua scomparsa prevalgono quelle ragione
che entusiasmarono il suo popolo: ricerca e tensione verso la libertà
piena e partecipata, principio fondante degli Stati Uniti.
Con un 5
euro in argento proof l’Azienda Autonoma di Stato Filatelica e
Numismatica, intende rendere omaggio all’uomo, al Presidente, alla sua
indefessa passione per la Polis e a quell’uomo “amico dell’Europa”, che
nel 1963 si definì  “Io sono un Berlinese” a testimonianza che la
libertà dell’Europa non poteva prescindere dalla libertà di Berlino. 
Nel dritto della moneta lo stemma della Repubblica, nel rovescio un
ritratto John Fitzgerald Kennedy, sullo sfondo, particolare della
bandiera americana; le date “1963  2013”; a giro, le scritte “ICH BIN
BERLINER J. F. KENNEDY  I AM A BERLINER ” .
San Marino, 31 luglio 2013
     
 
        

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy