Aborto, fissata la seduta della Commissione per vagliare la legge. Nell’odg anche la legge sulla famiglia del Segretario Ugolini

Dopo polemiche, scontri a distanza e tante riunioni è stata fissata la riunione della Commissione consiliare permanente che dovrà discutere la proposta di legge per legalizzare l’aborto a San Marino.

Il presidente Filippo Tamagnini ha convocato i colleghi per ben quattro giorni: venerdì 22 luglio, lunedì 25 luglio, martedì 26 luglio e mercoledì 27 luglio. Tante le ore di lavoro previste. Per tutti e quattro i giorni è prefissata la convocazione sia alla mattina che al pomeriggio. Lunedì e martedì c’è anche la seduta serale dalle 21 mentre solo martedì si potrà proseguire anche oltre la mezzanotte se necessario.

D’altronde la carne al fuoco è tanta. La bozza di legge predisposta dal governo non accontenta nessuno. Tra comitato promotore del referendum, quello contrario sono arrivati numerosi emendamenti. Senza contare quelli delle forze politiche, con profonde divisioni all’interno della maggioranza di Governo.

In questo senso va letta la presenza nello stesso ordine del giorno del progetto di legge “Interventi a sostegno della famiglia” presentano nei mesi scorsi in prima lettura dalla Segreteria di Stato con delega alla famiglia che fa capo al democristiano Massimo Andrea Ugolini.

È evidente la volontà del partito di maggioranza relativa di “compensare” politicamente in qualche modo la votazione della legge sull’aborto con un progetto di legge che mira a dare aiuto alle famiglie e una risposta alla crescente denatalità.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy