Adria porta a Bernasconi un 7° e 9° posto

COMUNICATO STAMPA HABITAT RACING

Il pilota del team sammarinese in gara2 è stato tamponato perdendo così posizioni importanti

Settimo è partito e settimo è arrivato. Questo il bilancio della prima manche della Superstars Series in pista ad Adria per Alessandro Bernasconi. Il pilota di Habitat Racing è stato protagonista di una buona prestazione con la BMW 550i in livrea biancazzurra. La settima posizione gli è valsa così la prima fila in gara 2 ( la formula prevede lo schieramento invertito dei primi otto piloti classificati in gara 1) e così alla partenza Bernasconi è scattato velocissimo ma alla prima curva è stato tamponato da Gabellini che ha coivolto anche Papini. Dopo un testa a coda i tre protagonisti sono rientrati in gara ma ormai diverse posizioni erano state perse. Il pilota in forza ad Habitat Racing ha così dato vita ad una bellissima rimonta girando con i tempi dei primi, rimonta che dal 16° posto lo ha visto terminare i 25 minuti di gara più un giro in nona posizione.
Bernasconi ha battagliato per diversi giri con la Jaguar di Dionisio, riuscendo poi a spuntarla. I risultati ottenuti ad Adria non sono di quelli che soddisfano il team, ma la sfortuna si è fatta sentire anche nell’appuntamento rodigino. La nuova BMW 550i ha ancora qualche piccolo problema da risolvere, soprattutto per quanto riguarda il set up. Bisogna poi sottolineare che il motore montato ad Adria era quello di riserva e non il principale sul quale si sta ancora lavorando dopo la rottura nella prima uscita stagionale ad Adria. Da domani gli esperti tecnici del team Habitat Racing continueranno le migliorie per consentire a Bruno Bollini e Alessandro Bernasconi di essere tra i protagonisti a Magione il 7 giugno prossimo.

Sportagency.sm

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy