Aeroclub, Carattoni

In merito all’incidente aereo avvenuto questa mattina sull’aerodromo di Torraccia si informa di quanto segue.
Il velivolo è un aereo scuola della società Flyng Work basata sull’aeroporto di Fano, di tipo Cessna 172, aereo da turismo quadriposto ai comandi del pilota istruttore Pietro Daghetti, che aveva a bordo un altro allievo istruttore di cui al momento non mi sono note le generalità.
In fase di atterraggio, complice anche una componente di vento in coda al velivolo ,che contribuisce ad allungare la corsa di atterraggio, l’aereo non si è fermato entro la pista ma ha proseguito la sua corsa fino ad urtare un terrapieno prendendo fuoco.
I piloti, leggermente feriti, hanno abbandonato l’aereo e vani sono stati i tentativi, da parte dei mezzi antincendio dell’aeroclub di spegnere le fiamme che lo hanno completamente distrutto.
Dalle prime dichiarazioni del pilota, che per altro ha una notevole esperienza di volo, pare che si sia riscontrata un’avaria nell’impianto frenante del velivolo. E’ già stata aperta un’inchiesta da parte dell’Autorità sammarinese per l’aviazione civile ed una sarà effettuata nei prossimi giorni dall’Agenzia Nazionale italiana per la sicurezza del volo, visto che è coinvolto un velivolo di marche italiane. La pista è momentaneamente chiusa per consentire tutti i rilievi del caso.
La manovra di atterraggio non riuscita non ha comunque creato rischi per le aree circostanti poichè, per le regole di sicurezza che l’aerodromo di Torraccia contempla, esistono i necessari spazi di rispetto intorno alla pista che consentono di limitare i danni di una manovra non riuscita al solo velivolo coinvolto.
Corrado Carattoni

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy