Alba sul Monte in concerto. Si progetta per il prossimo anno

Concerti all’alba, un grande successo
La rassegna “Alba sul Monte in concerto” su chiude con bilancio positivo. E già si pensa a quella del 2012
C’è il popolo della notte e quello, forse meno conosciuto e sollecitato, delle prime luci del giorno. Un popolo mattiniero che è andato crescendo ogni anno di più sull’invito dei concerti all’alba. Un’iniziativa promossa dalla Camerata del Titano in collaborazione con la Segreteria di Stato alla Cultura, che ha maturato un successo di pubblico e di gradimento continuamente crescente.
Complice sicuramente la location, che predilige luoghi affatto inconsueti per i concerti, come il piazzale della funivia o il Pianello, e alla fine approdare, in questa terza edizione, nel cortile dietro l’abside della Pieve. Un luogo interdetto all’accesso, e per questo sconosciuto a tutti. Ma un luogo privilegiato, un piccolo scrigno di pietra aperto sull’abisso e su un orizzonte che si perde nel mare, con le rive slave come un miraggio possibile solo in certe condizioni meteo e il sole che sembra sorgere dalle onde che si tingono d’oro.
Il monte, la roccia, le antiche mura a far da cassa di risonanza ad una musica di altissimo livello.
Paesaggi musicali diversi tra loro, ciascuno con una sua forte, accattivante identità, proposti da artisti di primaria professionalità hanno conquistato i cuori e continui applausi a scena aperta.
Masha Diatchenko con il suo violino per musiche raffinatissime; Massimo Santostefano e il trio d’archi L. Fancelli con il loro classico, appassionato, seducente tanfo; e la compagnia di danza sammarinese Titanz che ha disegnato suggestive coreografie per i primi due appuntamenti. Quindi l’affascinante “San Marino Concert Band” diretta dal maestro Fabio Masini e il “Gran Tour de l’Italy” che ha fatto sognare nella domenica di chiusura.
Un pubblico affollatissimo, spesso addirittura in piedi, e anche molto generoso, come ha dimostrato rispondendo in massa alla formula: un bombolone, un euro, da destinare a fini benefici in favore degli Special Olympics.
Un bilancio così positivo che fa già pensare alla quarta edizione, quella del 2012, probabilmente alla scoperta di altri luoghi della San Marino Città alle prime luci dell’alba.
San Marino 29 giugno 2011

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy