Alla voce del vescovo Lambiasi sugli Extracomunitari si unisce quella di Rifondazione comunista

‘Smettiamo di chiamarli extracomunitari’ aveva detto nella sua omelia del 6 gennaio il Vescovo di Rimini, Mons. Francesco Lambiasi, durante la ‘Messa dei popoli’.
Oggi Il Resto del Carlino riporta un comunicato del Partito della Rifondazione Comunista, Federazione di Rimini e Circolo A. Gramsci di Rimini in cui fra l’altro si legge: Possiamo dirci fortunati a vivere in una città come la nostra, in cui le voci fuori dal coro che si uniscono a quelle del Vescovo sono più di una.

Anche noi come forza politica riteniamo che occorra cambiare le definizioni, chiamare i migranti o rifugiati politici in un altro modo, senza l’attribuzione a cui per pregiudizio, stereotipo equivale la connotazione negativa, discriminatoria e sminuente, di extracomunitari.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy