Anche i cittadini residenti all’estero preoccupati per la devastazione ambientale a San Marino

La devastazione del territorio

della Repubblica di San Marino sta suscitando viva preoccupazione anche fra cittadini residenti all’estero tanto è divenuta grave ed incontrollata a causa di una

classe politica da decenni al servizio della speculazione contro l’interesse comune.

Scrive Luciano Francioni da New York in un italiano incerto ma efficace: ‘La costruzione così tanta che in San Marino credo abbia un record mondiale di uso di cemento e oggi da tutti criticato per la rovina di una esistente bellezza data dalla natura‘.

Leggi l’articolo per intero di Francioni

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy