Anis, “Ancora niente riforme per San Marino, prioritarie per la sostenibilità del sistema”

Speranze per l’Accordo di Associazione con l’Ue “fondamentale per le nostre industrie”.

Si è svolta ieri l’Assemblea Generale dell’Anis. Dopo l’approvazione del bilancio 2021 e del preventivo 2022, la Presidente Neni Rossini ha illustrato tutte le attività svolte nell’anno appena trascorso, focalizzandosi su alcuni successi che Anis ha raggiunto sia per i propri associati, ma anche per tutto il sistema. Il primo riguarda le liberalizzazioni delle assunzioni, ottenute proprio su richiesta di Anis per permettere alle imprese di rispondere alle rinnovate richieste dei mercati. (…) 

“Un risultato importante – ha sottolineato la Presidente Rossini – perché frutto di responsabilità da ambo le parti, che ha permesso di raggiungere un compromesso virtuoso. L’auspicio è che ciò accada anche durante il confronto su altri temi, a partire dalle riforme, che non sono arrivate”. Il riferimento è agli interventi su pensioni, mercato del lavoro e Igr che avrebbero dovuto essere presentati entro giugno. Per Anis restano prioritarie e vanno completate al più presto, per mettere in sicurezza i conti pubblici e la sostenibilità del sistema. (…)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy