Antonio Fabbri, L’informazione di San Marino: Nel giro del riciclaggio spunta l’inglese direttore di oltre 160 società

 

 L’informazione di San Marino

Nel giro del riciclaggio spunta l’inglese direttore di oltre 160 società / Soggetti giuridici riconducibili sempre alle stesse persone che figurano come amministratori o beneficiari effettivi in centinaia di società

Antonio Fabbri

La dinamicità dell’ex ambasciatore
di San Marino in Montenegro
che si divideva tra i tavoli
verdi di Macao e quelli di Las
Vegas, non era probabilmente
nulla a fronte di quella che doveva
essere l’attività frenetica
di chi doveva dirigere oltre 160
società. Spunta, infatti, anche un
soggetto con queste caratteristiche
nell’inchiesta sulla tangentopoli
sammarinese.
La perla del mar nero e Clabi
Per gli inquirenti il pokerista
Wei Seng Phua, ritenuto dall’Fbi
membro di spicco della triade 14
k di Hong Kong, nominato nel
2011 ambasciatore non residente
di San Marino in Montenegro
(non in Malesia come erronaeamente
riportato ieri, ma malese
è la sua nazionalità, ndr.), era direttore
della Balck Sea Perl ltd,
società delle isole vergini britanniche
in rapporto con la Clabi di
Podeschi e Biljana Baruca.

La Flapex: Nella galassia di società che ruota attorno all’ex segretario di Stato alla Sanità, in carcere da quasi un mese, c’è la Flapex Holdings Limited. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, per non meglio precisate prestazioni professionali, la Clabi versò alla Flapex su un conto a Cipro 750mila euro provenienti dalla Black Sea Pearl Ltd, società diretta e amministrata dall’allibratore malese ex ambasciatore Phua.

E’ interessante vedere come è
organizzata questa Flapex e da
chi è diretta. Tale società infatti
è di Gibilterra, nata nel novembre
2010, e diretta da Paul Andy Williams, cittadino inglese residente
a Cipro. Le quote della
Flapex sono detenute da altre
due società, la Junlo Properties
Limited per l’85% e la Mantex
Limited proprietaria del restante
15%. Queste due società hanno
sede in Gibilterra allo stesso indirizzo
Flapex Holdings Limited
della loro partecipata ed entrambe
sono interamente partecipate
a loro volta dalla società inglese
Fides Management Limited,
una holding le cui quote sono
detenute per intero dalla Fides
Nominees Ltd, società inglese
il cui direttore è sempre l’inglese
Paul Andy Williams.
Sulle cariche di questo Williams
c’è un dato d’altra parte impressionante
che emerge dalle
indagini.

Le oltre 160 società

 Secondo le ricostruzioni degli
inquirenti Paul Andy Williams
risulta direttore in oltre 160 società.
Ma non finisce qui.
La Flapex sarebbe per gli inquirenti
una srl di comodo e questo
deriverebbe dal fatto che è stata
costituita nel periodo immediatamente
precedente all’accredito
del bonifico disposto dalla Black
Sea Pearl Ltd di Phua. Proprio
il ricorso a questa rete di società
in paesi off shore, riconducibili
sempre alle stesse persone presenti
come beneficiari effettivi o
direttori in centinaia di società,
e per ciò stesso ritenuti dagli inquirenti
palesemente fittizi, sostiene
per l’accusa l’ipotesi del
riciclaggio a carico degli indagati
sammarinesi ch, oltre a Podeschi
e Baruca, sono in questo Balafoutis e Papadopoulos.

 

Le causali

In questo giro di denaro tra
tutte queste società, le causali
del trasferimento di denaro non
sono ritenute dagli inquirenti
pertinenti, ma sarebbero diciture
di copertura, come ad esempio
la causale per non meglio
precisate prestazioni professionali.
Questo per gli inquirenti,
che parlano di causali di copertura,
dimostrerebbe che la fi-
nalità alla base delle frenetiche
operazioni finanziarie svolte
in un breve arco di tempo è
l’occultamento, e quindi il riciclaggio,
del denaro e della sua
provenienza. Nei trasferimenti
di denaro dalla società di Phua
non risulterebbe alcuna causale
legata alla costruzione di un albergo
7 stelle di cui, scatenando
polemiche, si ventilava la costruzione
a San Marino.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy