Arte e Spirito, il soffio dell’uomo vola sulla Repubblica di San Marino

Tre giorni forse non bastano per dare tutte le risposte, ma certamente bastano per porre domande interessanti. Tre giorni in cui attraverso tre film, La Danza de la Realidad”, di Alejandro Jodorowsky, “Attraverso il Bardo”, di Franco Battiato, e “N.R. Il Segreto”, di Silvano Agosti, oltre a suoi documentari “Violino” ed “Estate”, saranno percorsi e approfonditi i temi del valore educativo dell’attività creativa in carcere, la presenza di arte e magia nell’infanzia, l’intelligenza spirituale, dall’impotenza alla creatività, solo per citare alcuni degli argomenti che saranno affrontati nel corso di discussioni, incontri, esposizioni, degustazioni, concerti, seminari.

L’iniziativa, in calendario per il 27, 28, 29 giugno prossimi a San Marino, è stata presentata questa mattina alla stampa dai Segretari di Stato per la Cultura, Giuseppe Morganti, per gli Affari Interni e la Giustizia, Gian Carlo Venturini, e per il Turismo, Teodoro Lofernini. Si chiama “Arte e Spirito”, e si svolgerà interamente nel Teatro Turismo di Città e nei giardini contigui.

“Una struttura che, dopo il restauro ad opera dell’Azienda di Stato per i Lavori Pubblici e l’adeguamento per i portatori di handicapp, è ora restituita alla cittadinanza e vorremmo destinare in futuro a spazio multifunzionale”, ha detto il Segretario Morganti.

“L’evento di grande portata – ha spiegato – è segnato fortemente dalla presenza di importanti protagonisti del nostro tempo che verranno appositamente a San Marino: si tratta di Massimo Gramellini, di Franco Battiato, Silvano Agosti, Brontis Jodorowsky, Franco Mussida, Gabriele La Porta, Gianluca Magi. Ma saranno a San Marino anche i responsabili del carcere di Padova, primo in Italia nell’esperienza del lavoro e dell’arte come sistema riabilitativo. Un’esperienza più che riuscita, dato che il carcere ha il più basso indice di recidiva di tutti gli istituti detentivi italiani. Ovviamente i carcerati non potranno essere presenti, ma le loro opere pittoriche, così come i prodotti gastronomici rinomati e commercializzati in tutta Italia, parleranno per loro”.

Il valore delle attività creative in carcere sarà il tema d’apertura della manifestazione. La prima giornata, venerdì 27 giugno, apre la riflessione in proposito con una specifica tavola rotonda e  con l’inaugurazione della mostra “Artisti dentro”, una personale di Domenico Morelli, detenuto nel carcere di Padova. “Abbiamo visitato l’istituto detentivo lo scorso anno – ha detto Venturini-, con una delegazione composta da me e Morganti, oltre che da alti funzionari pubblici, prendendo  direttamente visione delle modalità educative e riabilitative da loro adottate. Al suo interno opera anche la Cooperativa Giotto, un laboratorio di alta pasticceria conosciuto e apprezzato in tutta Italia. Nell’istituto scontare la pena non si riduce a mera punizione perché viene data rilevanza all’aspetto riabilitativo e costruttivo. I responsabili della struttura hanno evidenziato come chi ha commesso reati anche gravi può essere coinvolto in progetti mirati e reinserito nella società con un’altra percezione di sé stesso e delle proprie potenzialità”.

Si colloca in questo contesto l’emissione, congiunta alla manifestazione, del bando di concorso letterario “Scrittori dentro”, dedicato ai detenuti delle carceri “Due Palazzi” di Padova e “Cappuccini” di San Marino. Il concorso intende incoraggiare la scrittura creativa negli istituti penitenziari. I componimenti inediti dovranno essere inviati a info@iperedizioni.it entro il 31 luglio 2014.

 “Con Arte e Spirito  ha aggiunto Lonfernini – si entra in ambiti delicati e sensibili dell’esistenza. Sono lieto di essere partecipe di questa iniziativa fortemente voluta dalla Segreteria per la Cultura. Si tratta di un’opportunità di lavorare di nuovo in sinergia tra più Segreterie di Stato, per offrire ai visitatori ed ai nostri concittadini, nell’ambito di un calendario che registra ben 110 eventi programmati, un momento di incontro con grandi protagonisti che nella ricerca, nel giornalismo, nell’arte, in ogni forma di creatività, rappresentano l’eccellenza. Ancora una volta l’interdisciplinarietà produce un qualcosa di alto valore sociale e civico”.

Da segnalare, Sabato 18 giugno, alle ore 17,45 nel Teatro Turismo, la consegna di un premio agli ospiti e animatori degli incontri pubblici, Mussida, per le arti visive, Agosti, per il cinema, Battiato, per la musica, Gramellini, per il giornalismo, Jodorowsky per il teatro, La Porta per la televisione, Magi per la letteratura, con la presentazione di Sergio Barducci.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy