Asdico aderisce alla campagna per il risparmio energetico

La sera del 13 Febbraio spegniamo le luci

Anche l’ASDICO aderisce a “Mi illumino di meno 2009 –
Giornata per il risparmio energetico”.

Reinterpretando una famosa frase del presidente Kennedy, è quanto mai opportuno chiedersi: quali sono i piccoli gesti quotidiani che non costano fatica ma che, sommati ad altri milioni di piccoli gesti, possono contribuire a inquinare di meno, a risparmiare energia, a migliorare l’ambiente, a non incrementare il riscaldamento globale e a risparmiare preziose risorse per le generazioni future?

In Italia , e ovviamente ancor di più a San Marino, terre povere di materie prime atte a produrre energia, esiste un enorme ed inutilizzato giacimento di energia pulita e gratuita: il risparmio energetico ! Questo è lo slogan della Giornata per il risparmio energetico – M’illumino di meno” – fissata per il prossimo 13 febbraio 2009 – e che vede il patrocinio del Parlamento Europeo e, a San Marino, di alcune Segreterie di Stato sammarinesi.

“Questa importante iniziativa giunta alla sua quinta edizione – interviene il Presidente dell’ASDICO Augusto Gatti – prevede che dalle ore 18.00 del 13 febbraio e fino al mattino seguente, vengano spente luci e dispositivi elettrici non indispensabili. Con queste azioni semplici e troppo spesso quasi ovvie, si può partecipare ad una grande giornata di mobilitazione internazionale per dimostrare che, anche a San Marino, è forte l’attenzione contro lo spreco di energia e di risorse energetiche e che la cultura del risparmio e della tutela dell’ambiente è condivisa dalla maggior parte della popolazione.”

“Questi piccoli ma concreti ed importanti gesti di rispetto verso l’ambiente – continua il Presidente dell’ASDICO – non devono però restare circoscritti alla sola giornata del 13 febbraio. Giorno dopo giorno, tutti noi dobbiamo contribuire sempre di più al risparmio delle risorse energetiche. Per un paese come il nostro che dipende totalmente da fonti energetiche esterne, rivedere i comportamenti e le abitudini di vita in maniera più attenta al risparmio di risorse quali energia elettrica, gas e carburanti è indispensabile.”

“Invitiamo anche il Governo a dare un segnale concreto a questo riguardo – conclude Augusto Gatti – disponendo lo spegnimento delle illuminazioni di monumenti e di altri siti pubblici in occasione della “Giornata per il risparmio energetico”. Facciamo in maniera che nella sera del 13 Febbraio (ma non solo in quell’occasione) brilli l’idea più luminosa: il risparmio”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy