Calcio sammarinese, quattro squadre in vetta a punteggio pieno dopo due giornate. Al via domani la 3ª giornata di campionato

Le prime due giornate di campionato ci hanno consegnato una truppa di quattro squadre a quota sei punti.

Toccherà ad una di essa, il Tre Fiori, tenere a battesimo il 3° turno del Campionato Sammarinese BKN301. Anche in questo caso, come nei due precedenti, l’anticipo sarà al venerdì: i gialloblù di Selva cercheranno di confermarsi a spese di un Cailungo che, dal canto suo, ha fin qui osservato un percorso netto, ma di segno esattamente opposto rispetto agli avversari di serata. Compito della squadra di Protti sarà quello di cercare di sbloccarsi in una delle sfide più difficili che il calcio sammarinese attualmente possa proporle. La gara, che sarà diretta da Borriello, si giocherà ad Acquaviva, sede peraltro del primo successo stagionale del Tre Fiori, quello in finale di Supercoppa. Niente anticipo per il rossoverde Juri Biordi, che dovrà scontare la prima delle due giornate di squalifica rimediate nella gara contro il Tre Penne.

Cercherà di confermarsi in vetta anche il Cosmos, atteso da una sfida, quella con il Faetano, che sarà parte del folto programma del sabato, allargato a quattro incontri contro i tre dei due turni precedenti. A Montecchio gli uomini di Berardi dovranno vedersela con una formazione, quella gialloblù, che ha accarezzato l’idea di incamerare i primi punti contro la Libertas, salvo farsi rimontare dalla squadra granata, dopo il vantaggio di Fall, anche per via dell’espulsione di Gianluca Ferrario, che infatti non potrà prendere parte alla sfida contro i Gialloverdi di Serravalle. Sarà Vandi a dirigere questo incontro, mentre a Domagnano il fischietto designato sarà Avoni. Qui si incroceranno due formazioni desiderose di rivalsa: la Virtus vuole certamente riscattare la rimonta patita contro il Tre Fiori, che ha frenato la marcia degli uomini di Bizzotto dopo la vittoria d’esordio. Il Fiorentino, invece, non ha ancora vinto e, dopo il turno di riposo, cerca un risultato che possa sbloccare la sua situazione di classifica.

Ad Acquaviva andrà in scena la sfida probabilmente più interessante dell’intero fine settimana, tra una Folgore che ancora fatica a trovare certezze e gol (è ferma a zero la produzione offensiva giallorossonera), ma che una settimana fa ha dovuto arrendersi a La Fiorita solamente nel finale di gara, ed un Pennarossa che è partito con il vento in poppa e che cerca la terza vittoria su tre gare, affidandosi, tra gli altri, a quel Mohamed Ben Kacem che certo ha dato mostra di essersi subito adattato alla perfezione al nuovo club, dato che la sua partenza in questo campionato racconta più reti segnate che partite disputate – tre contro due. Se l’attuale capocannoniere del torneo (in compartecipazione con Prandelli del Cosmos e Merli della Juvenes-Dogana) saprà imprimere il proprio sigillo anche nella terza partita di campionato è quanto si appurerà sabato, nella sfida affidata alla direzione di Ucini.

L’altro match calendarizzato al 17 settembre vedrà di fronte La Fiorita e Juvenes-Dogana. I Gialloblù hanno iniziato nel migliore dei modi la difesa del titolo, benchè l’ultima gara, quella con la Folgore, sia stata risolta solo sui titoli di coda. Comunque la banda di Oscar Lasagni può farsi forza di una difesa finora totalmente impenetrabile (zero i gol subiti da Montegiardino in 180’), mentre la Juvenes-Dogana ha incassato qualche rete in più ma ha sfoggiato anche un attacco maggiormente ispirato, dove brilla la stella di quel Davide Merli che, come Ben Kacem, ha segnato 3 reti in 2 gare e che cerca conferme in un esame certamente tra i più difficili della nostra realtà. Imbattuta finora la squadra di Amati, che dopo la roboante vittoria d’esordio è stata bloccata sull’1-1 dal Domagnano. Arbitra Ilie.

Sullo stesso manto di La Fiorita – Juvenes-Dogana, ovvero quello di Fiorentino, andrà in scena anche uno dei due posticipi della domenica. La cosa certa è che almeno una fra San Giovanni e Murata abbandonerà lo zero: le due squadre finora hanno trovato solo sconfitte, e l’occasione, sia per i Bianconeri che per i Rossoneri, è ghiotta per iniziare concretamente il cammino votato alla risalita. La direzione di gara è di Andruccioli. Infine la sfida fra il Tre Penne, che ha esordito alla grande dopo il turno di riposo osservato alla prima giornata, e il Domagnano, reduce dal primo punto stagionale e desideroso di proseguire su quella strada al netto di un avversario di giornata tra i più temibili che il calendario possa riservare. A Montecchio mancherà all’appello l’ex Luca Ceccaroli, appiedato dal Giudice Sportivo per due giornate in seguito a quanto avvenuto nella gara contro il Cailungo. Arbitra Zani.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy