Carisp San Marino. Fantini sui clienti sospetti. Roberto Galullo, IlSole24Ore

Roberto Galullo di IlSole24Ore (blog Guardie o ladri) ha ripreso a interessarsi di San Marino, pubblicando stralci delle  deposizioni rese   davanti ai pm di Forlì Fabio Di Vizio e Marco Forte, nell’ambito della indagine Varano, e da ultimo, in particolare, sullaffaire Delta-Sopaf. Per il secondo giorno consecutivo di mira è – lo scomparso – dr. Mario
Fantini
, a lungo ai vertici e Carisp San Marino e di Delta.  

Argomento odierno: l’adeguata verifica sui clienti presso gli istituti sammarinesi, in base alle norme sammarinesi del periodo in questione, cioè prima del 4 maggio 2009.

Fantini: “Considerata l’inesistenza dell’adeguata verifica dei clienti nel sistema bancario sammarinese io davo ai miei dipendenti disposizioni di chiedere informazioni sulla clientela. L’approfondimento nei confronti dei clienti era di grado diverso per ciascuno di stessi. Con qualcuno si approfondiva, con qualcuno meno. In Cassa di Risparmio avevamo un ufficio ispettorato che doveva effettuare i controlli. Anche in tempi non sospetti io stavo sul chi vive. In molti casi ho provveduto a far arrestare della gente”.
E qui Di Vizio apre la bocca in un moto di sorpresa e afferma: “Li ha arrestati lei?”. Fantini sta al gioco e risponde: “Ho chiamato la gendarmeria quando arrivavano persone che millantavano conoscenze o appartenenze varie facevamo degli approfondimenti. Quando c’erano delle operazioni che si presentavano male provvedevamo ad attivare gli organi deputati. Ho visto io i gendarmi che lo rincorrevano quello che voleva depositare i soldi della vecchietta e invece era un impostore. Normalmente la verifica della clientela avveniva sulla base di presentazione o di dati di conoscenza empirica. Operavamo comunque in un quadro di assenza di regole che ci consentissero di svolgere questa verifica della clientela. La tracciabilità comunque c’è sempre”.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy