Casinos Austria: 7 anni di trattativa col governo di San Marino

Potrebbe avere un grosso effetto politico nella Repubblica di San Marino la notizia secondo cui Casinos Austria, dopo sette anni di trattativa, ha concluso col governo sammarinese un accordo per l’apertura di un casinò.
La notizia proviene dal giornale ‘Wirtschafts Blatt’ che riporta una intervista ai massimi dirigenti di Casinos Austria. L’articolo è stato tradotto e pubblicato da La Tribuna Sammarinese.

Sotto il paragrafo intitolato ‘7 anni di trattative ‘ si legge: ‘ per sette anni Casinos Austria ha trattato con la Repubblica di San Marino per la costituzione di un luogo per i giochi.
Ma c’è stato, in questo periodo, un Governo che oltre a trattare ha assicurato la fattibilità del progetto o addirittura approvato il progetto?
Risponde alla domanda Herbert Vytiska, italian manager dello stesso Casinos Austria: ‘ grazie al nuovo governo e con l’assistenza dell’ufficio del commercio estero austriaco di Padova finalmente ce l’abbiamo fatta‘.
In conclusione è stato il Governo formato da Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare e Sinistra Unita a portare a termine la trattativa e – si immagina – a firmare l’accordo con Casinos Austria per il quinto casinò della penisola italiana.

Clicca
I GIOCHI A SAN MARINO

Clicca
CASINÒ IN CAMBIO DI SOVRANITÀ

Clicca
RELAZIONI COMMISSIONE D’INCHIESTA SUI GIOCHI

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy