Castellani, uomo di Valentini, non ha partecipato alla riconferma di Ercolani e Tabarrini in Asset Banca

Tonino Castellani, braccio destro dell’imprenditore di Rimini Luigi Valentini, Vice Presidente di Asset Banca e Presidente facente funzione durante la incarcerazione del Presidente Stefano Ercolani, non ha partecipato alla Assemblea dei Soci di lunedì 31 marzo. In detta Assemblea, presente il 70% del capitale, i Soci presenti alla unanimità hanno deliberato la riassegnazione degli incarichi di Presidente e di Direttore rispettivamente ad Ercolani, appunto, ed a Barbara Tabarrini.

Castellani non ha partecipato e nemmeno ha rilasciato delega di partecipazione, come ha tenuto a precisare a Il Resto del Carlino, aggiungendo, un po’ sibillino: ‘ho vissuto questi due mesi per l’azienda, l’ho fatto ma poi siamo arrivati a un punto dove….‘. Qui Castellani si è interrotto e al giornalista
non ha voluto aggiungere altro, salvo che continuerà a fare il lavoro che lo ha, comunque, sempre impegnato di più e cioè a fianco di Luigi Valentini‘.
In effetti Castellani si era espresso a suo tempo
per un allontanamento di Ercolani e Tabarrini da Asset Banca.
Di certo
operazioni anche importanti

condotte dal gruppo di Luigi Valentini sono passate per
San Marino Asset Management, la finanziaria-fiduciaria sammarinese (di cui è stato ed è Presidente Stefano Ercolani) pure coinvolta come Asset Banca in Re Nero.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy