Centrale del Latte: sconfessati i capi cordata Cignoli e Paganelli

I capi della cordata vincitrice della assegnazione della Centrale del Latte della Repubblica di San Marino, Edoardo Cignoli e Gianluca Paganelli, sono stati sconfessati dai consigli di amministrazione delle due società La Lombarda e il Caseificio San Leopoldo, a nome e per conto delle quali dicevano di agire.
Cignoli e Paganelli non avrebbero ricevuto alcun legittimo mandato ad operare né scritto né verbale. Anche per rilasciare un mandato verbale il Presidente Alessio Crippa avrebbe dovuto ottenere una specifica autorizzazione dei consigli di amministrazione di dette società, con tanto di deliberazione registrata a verbale. Il che non è avvenuto.
I membri dei Consigli di amministrazione delle due società, La Lombarda e il Caseificio San Leopoldo, riunitisi congiuntamente in data 20 maggio, hanno congiuntamente elaborato un documento approvato alla unanimità e da tutti sottoscritto con cui invitano ‘il presidente a comunicare, sia alle autorità sammarinesi sia agli organi di stampa, la totale estraneità delle succitate società alle vicende connesse alla privatizzazione della Centrale del Latte di San Marino e alla trattativa in essere, comunicazioni regolarmente trasmesse in data 12 marzo 2008‘.
Questo è quanto emerso oggi in una conferenza stampa convocata dal Partito Democratico Cristiano Sammarinese nella sua sede, presenti il Presidente Giuseppe Guidi, il Segretario Pasquale Valentini, il Capogruppo Loris Francini, i consiglieri Gian Carlo Venturini e Gian Francesco Ugolini.
Detto documento è pervenuto il 21 maggio anche a Marino Riccardi, Segretario di Stato al Territorio. La Dc chiede che detto documento venga divulgato come lo è stata la
‘dichiarazione di Alessio Crippa’
a seguito della conferenza stampa del Congresso di Stato tenuta dallo stesso Riccardi e da Tito Masi, Segretario di Stato all’Industria, e
Ivan Foschi, Segretario di Stato alla Giustizia.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy