Chiesanuova: una domenica di impegno civile e di sano movimento

Un gruppo di circa 30 persone, di cui la maggioranza di giovane età, si sono ritrovare domenica pomeriggio in piazza a Chiesanuova ed hanno dato vita alla 3ª edizione della “Giornata all’aria aperta – arriva la primavera. Giornata mondiale della Sindrome di Down”.
Muniti di guanti e di sacchi per la raccolta dei rifiuti, si sono divisi tra le 3 principali direttrici del Castello di Chiesanuova ed in circa 3 ore hanno provveduto a ripulire i bordi e le scarpate ai lati della strada raccogliendo un po’ di tutto: carta, vetro, plastica, metalli, mozziconi di sigaretta, lattine, reti metalliche, catene, pentole e tanto altro ancora.
30 persone, 3 ore di tempo, 172 chilogrammi circa di rifiuti raccolti. Pochi dati che però stanno ad indicare una serie di comportamenti sbagliati tenuti ancora da tante persone che non si fanno scrupoli ad utilizzare i cigli delle strade come vere e proprie pattumiere a cielo aperto.
Se a questi dati aggiungiamo anche il numero di chilometri stradali interessati dalla raccolta (circa 8) e che la nostra iniziativa è giunta al suo terzo anno, possiamo affermare che questi comportamenti poco rispettosi riescono a produrre più di 20 chilogrammi di rifiuti al chilometro. Ora proviamo a pensare di allargare questo ragionamento a tutta la rete stradale di San Marino stimandola in 100 chilometri, e teniamo conto di un arco temporale anche breve, ad esempio 10 anni: potremmo affermare che nascosti sotto cespugli e anfratti del terreno si celano circa 20 tonnellate di rifiuti.

Oltre a giocare con i numeri, abbiamo vissuto una domenica di grande movimento, all’aria aperta, condividendo un proposito e un’idea, confortati anche da una buonissima merenda gentilmente offerta dal Consorzio Terra di San Marino che ringraziamo per la disponibilità che ogni anno ci riconosce. Ringraziamo inoltre tutti i volontari che si sono voluti regalare l’opportunità di condividere questa esperienza, con l’auspicio che alle prossime occasioni possano essere molti di più.          [c.s.]

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy