Colombini group, comunicati sindacali solo lesivi dell’immagine dell’azienda

COMUNICATO STAMPA
 
Alla luce dei numerosi comunicati stampa ad opera delle Organizzazioni Sindacali, il Consiglio di Amministrazione di Colombini S.p.A. segnala con decisione e fermezza che questi sono solo lesivi dell’immagine dell’azienda e non propedeutici a trovare soluzioni per rafforzare l’industria nel nostro paese.
I fatti raccontati in maniera strumentale hanno certamente altri scopi e secondi fini  e non servono ad aiutare l’industria del nostro paese. 
 
Comunque, non essendo nostra intenzione scendere sul piano dei comunicati stampa, al fine di non alimentare ulteriori  polemiche, eviteremo di replicare punto su punto a delle falsità perché non avrebbe alcun senso. Ci limitiamo unicamente a segnalare che la nostra azienda sta continuando a fare sviluppo ed investimenti. Continuiamo inoltre ad assumere, i numeri dicono che siamo arrivati a 800 dipendenti, la maggior parte sammarinesi. 
L’aspetto importante che tutti dovrebbero comprendere, specialmente le persone che ricoprono incarichi istituzionali, è che la nostra azienda per continuare a crescere, rimanere sul mercato e continuare a funzionare, per dare un futuro ad altre generazioni di sammarinesi, ha bisogno di leve logistiche e flessibilità  differenti  da quelle disponibili oggi.
Crediamo, dunque, che a questo punto vada posta al centro una decisione politica e sindacale, nel senso che il paese deve scegliere se vuole la Colombini (800 dipendenti più l’indotto collegato) in territorio o se l’azienda debba ritenersi forzata a valutare altre decisioni strategiche ed industriali.
Se, come speriamo, la nostra azienda è da considerarsi un valore per la Repubblica, è opportuno aprire immediatamente un confronto, perché non è più tollerabile essere additati come la peggiore delle sciagure che possa avere questo paese.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy