Compro oro? Solo invidia! Da La Tribuna

COMPRO ORO? SOLO INVIDIA!

Credevamo di averle sentite tutte le
maldicenze su San Marino, a partire
dallo Stato canaglia e dalla black list,
dai riciclatori di danaro sporco agli
evasori fiscali alle banche poco
trasparenti. Adesso abbiamo anche il
compro oro che naturalmente da molto
fastidio a qualche lobby locale, a personaggi
che rimangono nell’ombra per
non metterci la faccia, lanciano il sasso
e nascondono la mano. Lobby
comunque ben individuabili, ad
esempio quella dei gioiellieri (che
questo lavoro l’hanno sempre fatto in
nero non rilasciando MAI ricevute per
l’oro ritirato) oppure valutandolo poco o
niente quando ci si rivolgeva a loro per
tramutarlo in un oggetto nuovo. Anche
le banche si sono già azionate per
rispondere ai boss locali e mettere i
bastoni tra le ruote ad una attività regolarmente
autorizzata e per la quale
eventuali abusi saranno quantificati e
contestati nelle opportune sedi.

Gli articoli dei giornali sono già stati
consegnati agli avvocati per valutare
gli estremi della diffamazione. Anche a
San Marino sono nati diversi
compro oro, come del resto in tutta
Italia, in Europa e nel mondo. Anche
a San Marino opera da poco tempo
un Casinò denominato Giochi del
Titano, nel quale la gente sperpera a
piacimento i propri soldi, ma non
sembra che le Autorità ci badino,
visto che parte dell’azionariato è
proprio la massima istituzione
Sammarinese.

Anche in questo caso invitiamo il
signor Erik Casali socialista e difensore
dei più deboli a verificare quanti si
giocano lo stipendio al Casinò di San
Marino. Come dovrebbe verificare,
questo signore, come circa 70/80
persone al giorno di san Marino vanno
a mangiare nei centri Caritas di Rimini.
Quindi, prima di aprire la bocca, gli
consigliamo di assicurarsi che il
cervello sia collegato. Tanto per
essere chiari ribadiamo il comportamento
rispettoso della legislazione sia
Italiana che della Repubblica di San
Marino. Di più, è stata presentata una
bozza di normativa
per la regolamentazione
del mercato compro oro fin dal
settembre scorso e sono stati avviati
incontri con le diverse autorità (fra cui
Arzilli che ha espresso interesse per le
attività della Titan Gold SpA). Oltre a
lavorare secondo la legge, dicevamo,
si fa firmare al Cliente la normativa
vigente antiriciclaggio, si fa la fotocopia
del documento di identità, si tiene l’oro
ritirato per 10 giorni a disposizione
dell’autorità per tutte le opportune verifiche.
E soprattutto sono state
assunte 7 persone disoccupate di
San Marino 3 dalle liste di mobilità e
4 dalle liste di collocamento ed altre
se ne potranno assumere qualora i
progetti presentati mesi orsono alla
Segreteria Industria potranno essere
realizzati
.

Oggi pomeriggio hanno pontificato
anche i sindacati unitari, noti instancabili
lavoratori a spese della collettività.
A tal proposito precisiamo che i portieri
assunti fanno un lavoro di portierato,
smistano il traffico, ritiranola posta e
non hanno giubbotti antiproiettile né
tantomeno armi.

Se il signor Stefane
Colombari vuole accertarsene può
verificarlo direttamente coi portieri.
Oppure anche lui azioni il cervello
prima di blaterare. Oltre a tutti questi
soloni, anche i signori Roberto
Ciavatta, Gloria Arcangeloni, Elena
Tonnini e Gian Matteo Zeppa
del
Movimento Rete e Civico 10 hanno
presentato una interpellanza zeppa di
livore e invidia e mettendo insieme
cose vere con varie falsità.

Vediamo se useranno lo stesso
sistema con i soci e le persone del
Casinò di San Marino, questi
campioni della democrazia. E poi
vediamo chi sono queste persone,
cosa fanno, come si comportano,
loro e i loro famigliari diretti e indiretti.

Siamo convinti che la più antica
Repubblica del mondo non può ledere
il concetto democratico della libera
impresa, ben vengano le regole chiare
ed uguali per tutti. Crediamo che San
Marino possa diventare un importante
centro europeo (diremmo mondiale,
vista la vicinanza con l’aeroporto di
Rimini) per il commercio dei diamanti e
delle pietre preziose. Un preciso piano
industriale che porterà gente, soldi,
risorse a San Marino provenienti
dall’Africa e dal nord Europa
(Amsterdam). Si, perché San Marino
non è solo il centro dell’Italia, ma (ed è
enormemente più importante) il centro
dell’Europa!

Di fronte alla economia in grave crisi, a
negozi che chiudono perché i souvenir
non tirano più, a disoccupazione e
fame una azienda che finalmente
assume, investe, paga i propri dipendenti
(molte aziende in crisi non lo
fanno) e soprattutto non crede che il
Titano sia il centro del malaffare e
dell’evasione fiscale mondiale. Tutto
questo non conta niente?
Comunque: grazie per la pubblicità
gratuita, perché la prima regola della
pubblicità è: parlatene bene, parlatene
male, purchè se ne parli
. Ma
che brutto vedere a San Marino che c’è
chi rema contro nuovi investimenti che
entrano proprio quando la repubblica
del Titano viene sputtanata in tutto il
mondo (per interesse di chi?), vero
signor Erik Casali? E per conto di chi
parla? E vediamo se i giornali vostri
amici daranno gli stessi spazi alle
ragioni di questa azienda.

TITAN GOLD SPA

PS. chi cerca un lavoro può portare
un curriculum presso la ns sede o
inviarlo a:
Titan Gold Spa
Via 3 Settembre, 302
47891 Dogana RSM

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy