COMUNICATO STAMPA FEDERAZIONE AERONAUTICA SAMMARINESE

Selva 16° all’Europeo F3A acrobazia di precisione

Ha difeso brillantemente i colori sammarinesi al Campionato Europeo F3A acrobazia di precisione, Massimo Selva, l’unico atleta della Federazione Aeronautica Sammarinese presente alla competizione che si è svolta in Austria. Circa una settantina i partecipanti, in rappresentanza di 25 Nazioni, si sono dati battaglia fino all’ultimo alla competizione continentale per aeromodelli.

Massimo Selva ha conquistato un onorevolissimo 16° posto assoluto. Il suo compagno di squadra dell’Aerobatic Team, Sebastiano Silvestri, ha agguantato addirittura la medaglia di bronzo, rendendo più che positivo il bilancio all’Europeo del team sammarinese.

L’obiettivo, per Selva, era quello di entrare in semifinale, alla quale accedeva il primo terzo dei piloti classificati al termine dei voli preliminari. Non solo è riuscito ad accedervi, ma ha addirittura rischiato l’accesso alla finale riservata ai primi dieci. Nei voli di semifinali, con il programma acrobatico più difficoltoso, ha sbagliato poco o nulla, recuperando diverse posizioni in classifica fino al 16° posto assoluto con 1722 punti che, paragonati ai 1835 punti del 6° classificato il campione svizzero Patrick Drack, fanno capire quanto piccole siano le differenze fra i piloti.

Obiettivo diverso era invece quello del campione italiano in carica e nazionale della squadra italiana Sebastiano Silvestri, cioè la vittoria. Vittoria che rincorre da diversi anni e sfuggitagli anche quest’anno: il campione dei campione rimane ancora lui il francese Christophe Paysant Le roux, che da dieci anni rimane ai vertici mondiali.

“Gareggiare tutti i giorni, compresi gli allenamenti, con 10°C di temperatura e piogge insistenti, non è stato facile -spiega Selva- ma i piloti erano pronti a tutto, dimostrando di essere ben preparati ad un evento così importante. Penso di aver dato il meglio sbagliando veramente poco; nel mio sport riuscire a disputare la semifinale ed addirittura “rischiare” la finale, è un grande premio al mio impegno che dura ormai da diversi anni. Ritengo comunque che si possa fare ancora meglio ed ho ambiziosi obiettivi da portare a termine per il futuro. Ai campionati si presentano squadre complete con giudice al seguito, spero anch’io un giorno di poterlo fare, porterebbe sicuramente ottimi risultati sia al Team sammarinese che ai singoli atleti”.

Per la cronaca l’Italia vince l’oro a squadre con i piloti Silvestri (3°), Mazzuchelli (5°) e Schenk (11°), dimostrando ancora una volta l’alto livello dei piloti presenti in Italia, seguita da Austria e Francia. Individualmente secondo dopo Paysant Le roux, il campione Austriaco Gherard Mayr.

Oltre a tanti anni di esperienza di gare ai massimi livelli e tanto allenamento, il mix determinante per ottenere grandi successi in questa disciplina è avere sempre a disposizione nuovi aeromodelli innovativi e tecnologicamente avanzati. Selva ha portato in gara due nuovi aerei con innovative soluzioni aerodinamiche, con motorizzazione ad eliche controrotanti che si sono rivelate determinanti per il successo ottenuto. Scelta non facile che ha implicato ritmi di lavoro di preparazione per l’Europeo davvero stressanti per Selva, ma ancora una volta determinanti. Ora il Team si concentrerà per il prossimo appuntamento, la finale di Campionato italiano a Potenza a metà settembre.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy