COMUNICATO STAMPA ‘LEGGE SUL GIUSTO PROCESSO’

La Lista Civica Noi Sammarinesi, in attesa della riforma del codice di procedura penale, esprime soddisfazione per l’approvazione del progetto di legge che introduce importanti modifiche del processo a tutela del cittadino e di chi si rivolge al Tribunale per ottenere Giustizia. Tra le innovazioni e le modifiche più importanti, si annoverano:

a) la comunicazione giudiziaria, necessaria affinché il cittadino sia informato (egli e non altri) che è stato aperto un procedimento penale nei suoi confronti, al fine di difendersi da accuse infondate;
b) il rafforzamento del diritto di difesa della vittima e dell’indagato;
c) una maggiore trasparenza dell’attività della magistratura, così permettendo alle parti del processo di collaborare con il Giudice per giungere in breve tempo all’accertamento della verità, garantendo anche l’uguaglianza del cittadino di fronte al Giudice;
d) la limitazione del segreto istruttorio ai casi di effettiva utilità per il buon fine delle indagini;
e) l’appellabilità del decreto istruttorio di archiviazione, per ovviare ad eventuali errori del Giudice;
f) infine, la limitazione dei tempi dell’istruttoria con l’effetto, almeno sperato, di abbreviare i tempi della Giustizia e di evitare la prescrizione dei reati.

La lista civica Noi Sammarinesi, che già nel corso dell’ultima tornata elettorale aveva individuato nel proprio programma elettorale questi punti tra le priorità necessarie a tutela dei cittadini, del sistema processuale sammarinese e per contrastare le lobby politico-affaristiche che stanno facendo scempio dell’immagine della Repubblica, precisa di aver sostenuto con il proprio voto questa prima riforma.
Manifesta apprezzamento per quelle forze di maggioranza e di opposizione che, con senso dello Stato e della Giustizia, hanno collaborato, trasversalmente, nell’iter di formazione e di approvazione di questa legge.

Noi Sammarinesi auspichiamo che l’esempio della modalità di approvazione della legge sul “Giusto Processo”, avvenuta con consensi ben superiori ai voti dell’attuale maggioranza, costituisca il viatico per ridare dignità e democrazia al nostro Parlamento sottraendolo dalle ottuse logiche di schieramento.
L’azione responsabile dimostrata dall’attuale opposizione sulla legge “anti-riciclaggio “ e l’atto politico importante di grande responsabilità e coerenza dichiarato da Alleanza Popolare di rottura con chi, come la dirigenza del PSD, sembra continuamente perseverare nel tentativo di portare a casa soprattutto interessi personali, ben lontani dal bene comune, dimostrano che sussiste un senso di seria consapevolezza e di altrettanto serio impegno nei confronti del nostro Paese.
Auspichiamo che, insieme, quelle forze politiche che sono accomunate dalla volontà di perseguire sempre l’interesse primario della Repubblica e dei suoi cittadini, possano costruire una fase slegata da dialettiche di vecchi schemi.
Per fare ciò ci appelliamo a quei partiti, ai movimenti politici, alla coscienza di quei singoli Consiglieri che condividono la necessità di cambiare il metodo del “fare politica”, affinché, poi, dopo aver costruito insieme un progetto di Governo, si rimetta ad ogni singolo cittadino la scelta della coalizione alla quale affidare la guida del Paese.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy