Concerti all’Alba 2014

San Marino. 

Domenica 24 agosto, quarto e ultimo appuntamento con la VI edizione dei Concerti all’Alba, iniziativa promossa dalla Segreteria di Stato per la Cultura e l’Istruzione, in collaborazione con l’Associazione Musicale Camerata del Titano ed il prezioso sostegno dell’Ente Cassa di Faetano – Fondazione Banca di San Marino, sempre attenta a valorizzare la musica, meravigliosa forma d’arte, così capace di entusiasmare l’animo umano.

 

“Anche quest’anno è stato un grande successo.” – dichiara il Maestro Augusto Ciavatta Direttore Artistico della Associazione Musicale Camerata del Titano – “La qualità dei concerti, un pubblico medio di circa 150 persone, l’incanto del luogo, il panorama, i bomboloni… i Concerti all’Alba sono un vero evento dell’estate musicale sammarinese” 

Dopo il Pop internazionale, il Flamenco, le colonne sonore, una spruzzatina di Jazz, finalmente arriva la “classica”. 

Grande appuntamento domenica 24 agosto, ore 6,00, Orti dell’Arciprete con “Violin’s duel”, un originale concerto nel quale due straordinari violinisti di fama internazionale, (Ksenia Milyavskaya e Oleksander Semchuk) si sfideranno in “singolar tenzone”  a colpi di archetto, in brani virtuosistici (Paganini, Bach, Ysaye) per poi ritrovarsi insieme in duetti di Mozart. 

Un concerto assolutamente originale per San Marino, come al solito, un’occasione da non perdere per gli amanti della bella e buona musica. 

A conclusione di ogni concerto, colazione con i “mitici” bomboloni della Liberty. Ingresso (colazione compresa) euro 4,00.

 In caso di maltempo i concerti si svolgeranno regolarmente al Teatro Titano. 

Ksenia Milyavskaya, nonostante la giovane età, è già conosciuta come brillante violinista, rappresentante della famosa scuola russa di violino che ha in Yankelevich la figura di riferimento e che ha prodotto artisti del calibro di Belkin, Kotorovych… Ksenia ha cominciato a studiare violino con il Maestro S. Shalman presso la Scuola Speciale Musicale di San Pietroburgo e all’età di nove anni ha eseguito il suo primo concerto come solista con l’orchestra. Dal 1999 al 2007 ha partecipato alla produzione di quindici film-lezione “Sarò un violinista”. Ha inoltre preso parte alle Master-class di Maestri di fama mondiale come E. Grach, S. Kravchenko, S. Accardo e tanti altri ampliando così il già notevole bagaglio tecnico e musicale. Nel 2012 ha infine ottenuto il diploma presso la “Zuyd University” (Maastricht) nella classe del Maestro B. Belkin. Come solista ha suonato in Germania, Regno Unito, Grecia, Finlandia, Ucraina, Lituania, Italia, etc. si è inoltre esibita in qualità di solista in numerosi concerti con l’Orchestra Nazionale Accademica e l’Orchestra Filarmonica di San-Pietroburgo sempre raccogliendo unanimi ed entusiastici consensi di pubblico e critica. Suona un violino A.S. Bernardel del 1850 e un arco G. Lucchi (Cremona).

 Oleksandr Semchuk ha cominciato a studiare violino a 4 anni con il Maestro I. Pylatiuk. A soli 8 anni il suo primo concerto come solista con l’orchestra.  È il precoce inizio di una scintillante carriera. Fra i suoi insegnanti vi sono violinisti e didatti di fama mondiale, quali Bohodar Kotorovych, Yehudi Menuhin, Tibor Varga, Viktor Tretiakov e Alberto Lysy. Vincitore già giovanissimo di vari concorsi internazionali ha collezionato il primo premio assoluto al prestigiosissimo “Youth Assembly of Art” di Mosca (ambito da tutti i musicisti dell’ex Unione Sovietica), al “Mykola Lysenko International Competition” (Ucraina), e al “Premio Città di Gubbio” (Italia). Nel frattempo ha intrapreso una brillante carriera concertistica che l’ha visto esibirsi con successo in tutto il mondo, sia come solista sia in collaborazione con musicisti di fama internazionale come B.Canino, V.Sirenko, A.Lucchesini, M.Brunello, V.Kozhukhar, K.Bogino, M.Kugel, V.Mendelssohn, E.Baatarzhavyn, G.Mirabassi, M.Rysanov, M.Diadiura, O.Kogan, D.Cohen, B.Petrushansky, K.Karabitz, N.Eppinger, D.Shapovalov e molti altri. Ha suonato con la maggior parte delle orchestre dell’ ex-Unione Sovietica Dal 2002 collabora stabilmente con il pianista Leonardo Zunica, con il quale ha affrontato le pagine più significative del repertorio cameristico, tra cui la prima esecuzione italiana della Fantasie per violino e pianoforte di Olivier Messiaen. Lo Stato ucraino, riconosciuto il grande contributo offerto alla nazione quale fondatore e promotore del progetto culturale “Artisti per la rinascita dell’Ucraina”, nell’anno 2001 ha conferito ad Oleksandr Semchuk il Titolo Onorifico di “Artista Benemerito”. Su tutto il territorio dell’ex-Unione Sovietica Oleksandr è il più giovane artista insignito del titolo di “Cavaliere d’Onore dello Stato”.  Ha al suo attivo diverse incisioni discografiche, e più di sette ore di musica come solista nella “Collezione d’Oro d’Ucraina”, con brani del grande repertorio solistico tra i quali i concerti di Brahms e Sibelius. Suona un violino Auguste Bernardel 1840 e l’arco “Bianca Lady” di Navea – Vera.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy