Conferenza stampa Congresso di Stato

Repubblica di San Marino

UFFICIO STAMPA DEL CONGRESSO DI STATO

Comunicato stampa

La vicenda che ha coinvolto la Cassa di Risparmio e la trasmissione “Report”, dedicata ieri sera alla Repubblica di San Marino, sono stati i temi all’attenzione dell’odierna seduta del Congresso di Stato. Il Segretario alle Finanze Gabriele Gatti ha ribadito l’indignazione del Governo sammarinese per l’immagine volutamente distorta, piena di falsità e tendente a mettere sotto accusa l’intero sistema economico della Repubblica, scaturita dall’inchiesta della Gabanelli ed ha informato che il Governo ha convocato per il pomeriggio di oggi l’Ambasciatore d’Italia a San Marino per esprimere una prima formale protesta nei confronti della televisione di Stato italiana e di quegli organismi, quale la Guardia di Finanza, che hanno palesemente violato la verità dei fatti. “E’ assurdo” – ha detto Gatti – “che un alto ufficiale della Guardia di Finanza dica cose inesatte sulle modalità sammarinesi di accoglienza delle rogatorie internazionali ed esprima giudizi sulla necessità di porre postazioni doganali che non esistono più in tutta Europa. La trasmissione ‘Report’ ha artatamente premeditato di costruire un’immagine negativa e fuorviante di una realtà economica che. seppure come altri Paesi abbia alcune criticità, è sana e dà lavoro ad oltre 6.000 frontalieri e di un Paese che è incamminato sulla strada della trasparenza e dell’adeguamento delle proprie norme agli standard internazionali”. Gatti, che ha ricordato che la collega degli Esteri è impegnata oggi e domani a Madrid per il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, ha ribadito come il Governo, nell’ambito delle proprie competenze, sia impegnato ad essere a fianco della Cassa di Risparmio ed a seguire costantemente le vicende di un Istituto che è stato ed è estremamente importante per la vita economica e sociale sammarinese. Il Segretario alle Finanze ha comunque assicurato che le trattative con l’Italia vanno avanti, ed ha definito “un obiettivo da non mancare” l’esame che il Moneyval dovrà fare a settembre per verificare l’adeguamento sammarinese alle normative internazionali contro il riciclaggio del denaro.

Il Segretario di Stato all’Industria Marco Arzilli ha rilevato come la trasmissione “Report” non abbia dato alcuna possibilità di difesa al Governo e alla Repubblica di San Marino, manipolando le interviste rilasciate, omettendo di ricordare che l’attuale Governo è impegnato in un cambiamento di rotta. Arzilli ha ribadito che l’indignazione dei cittadini è stata fatta propria dall’Esecutivo, che andrà avanti a testa alta sulla strada intrapresa e che non sarà certo una trasmissione televisiva a fermare questo processo.

Il Segretario di Stato per gli Affari Interni Valeria Ciavatta, ricordando che il Governo non ritiene di interferire con l’operato della Magistratura, ha definito assurde le ripetute illazioni dell’opposizione relative a presunti contatti con la Procura di Forlì o a tentativi di esponenti di Governo di mettere addirittura in difficoltà la Cassa di Risparmio. Per questo motivo, ha proseguito la Ciavatta, il Congresso di Stato ha deciso di inoltrare un esposto denuncia alla Magistratura sammarinese al fine di ribadire con chiarezza il proprio ruolo di difensore dell’immagine del Paese e del suo sistema economico e la ferma intenzione di restare, per quanto di competenza, al fianco del sistema finanziario sammarinese. La Ciavatta ha poi spiegato che la Reggenza non ha accolto la richiesta dei Capi-gruppo dell’opposizione di convocare d’urgenza l’Ufficio di Presidenza nei giorni scorsi per il fatto che in quei giorni i Segretari di Stato competenti erano impegnati fuori territorio per questa vicenda e per il prosieguo delle trattative con lo Stato italiano. La Reggenza si è impegnata ad inserire, nella seduta consigliare prevista per la prossima settimana, un apposito comma relativo alle vicende della Cassa di Risparmio. Oggi il Governo ha previsto il comma in seduta segreta, insieme al riferimento sull’andamento delle trattative con l’Italia, oltre ad un comma per discutere della situazione economica e dei relativi provvedimenti da adottare.

Anche il Segretario di Stato al Turismo, Fabio Berardi, ha voluto riaffermare i sentimenti di sdegno del Governo e riconfermare la vicinanza dell’Esecutivo alla Cassa di Risparmio che, attraverso l’autonoma nomina di un esperto, si sta predisponendo per garantire la propria operatività. “Non si può dare un’immagine così fuorviante” – ha detto Berardi – “di un Paese che da secoli esprime alti valori di democrazia e di cultura che, non a caso, l’UNESCO ha riconosciuto.” Berardi non esclude altre azioni del Governo per la tutela dell’immagine di San Marino.

San Marino, 11 maggio 2009/1708 d.F.R.

L’Ufficio Stampa e Comunicazione

UFFICIO STAMPA tel. 0549 882221 fax 0549 992018 e-mail: ufficiostampa@esteri.sm

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy