Conferenza stampa Congresso di Stato

Il Segretario di Stato all’Istruzione e Cultura, Romeo Morri, ha riportato in conferenza stampa i principali argomenti affrontati oggi dall’Esecutivo: il convegno di sabato scorso dedicato alla scuola sammarinese e i punti all’OdG del Consiglio Grande e Generale che si aprirà domani.
Del convegno “Il sistema formativo a San Marino: la sfida dell’inclusione e dell’eccellenza” Morri ha sottolineato la grande partecipazione non solo numerica, ma soprattutto di contributi ed idee. Morri ha tracciato “un bilancio estremamente positivo, che ci stimola a lavorare, perché da parte degli operatori e delle famiglie è emerso quanto la scuola sia un tema sentito e seguito, che merita dunque attenzioni e investimenti”. L’appuntamento è stato un significativo momento di riflessione per la scuola sammarinese, con sessioni plenarie e relatori di alto livello nella mattinata e workshop pomeridiani aperti al contributo di tutti: insegnanti, cittadini, studenti hanno condiviso opinioni, idee e buone pratiche “con partecipazione e disponibilità, oltretutto in una giornata di formazione che non prevedeva l’obbligo di frequenza”.  Il convegno – ha ribadito Morri – ha confermato il livello di eccellenza raggiunto dalla scuola sammarinese, sulla quale è necessario continuare ad investire, perché è proprio la scuola l’ambiente formativo per antonomasia.
Il Segretario di Stato ha anticipato che nei prossimi mesi gli interventi raccolti durante il convegno verranno resi pubblici e divulgati fra la popolazione, le forze politiche e i sindacati. Sugli stessi argomenti verrà poi aperto un confronto in Parlamento allo scopo di programmare la scuola sammarinese dei prossimi 10 anni: una scuola che vuole ricercare forme innovative di apprendimento, anche e soprattutto per potenziare l’utilizzo delle lingue straniere addirittura fin dall’asilo nido.
Intanto domani si apre la sessione consiliare di settembre. Fra le ratifiche, quella dell’Accordo sul reciproco riconoscimento dei titoli di studio universitari rilasciati a San Marino e in Itala ai fini del proseguimento degli studi, firmato a San Marino lo scorso 24 agosto. In prima lettura invece il progetto di legge “Disciplina dell’Imposta Generale sui redditi”. In Consiglio Grande e Generale, infine, approderà in seconda lettura il cosiddetto “pacchetto giustizia”, con la riforma dell’ordinamento giudiziario, dei suoi organi e delle norme di procedura per l’azione di sindacato dei Magistrati, in materia di astensione e ricusazione degli stessi. Provvedimenti importanti, questi ultimi, che andranno a disciplinare una materia alquanto delicata – ha detto Morri – frutto di un lavoro portato avanti dalla Segreteria di Stato alla Giustizia con il contributo dell’opposizione.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy