Conferenza stampa del Congresso di Stato

Nell’ultima seduta del Congresso di Stato, prima delle consuete ferie d’agosto, l’Esecutivo ha adottato l’annunciato decreto, legato alla manovra economica, contenente interventi che anticipano alcuni aspetti della Riforma fiscale, volti a favorire le imprese. Il Decreto consente una maggiore chiarezza per le aziende e una flessibilità che rende possibile una migliore pianificazione fiscale, favorendo nuovi insediamenti produttivi. Il Decreto proroga inoltre il credito agevolato alle imprese a tutto il 2010, mentre il Segretario alle Finanze Valentini ha annunciato ulteriori interventi che saranno concretizzati alla ripresa dei lavori del Governo, prevista per il 25 agosto. Fino ad allora tutte le Segreterie di Stato dovranno compiere le opportune verifiche sui relativi capitoli di spesa e portare contributi per l’individuazione di nuovi cespiti di entrata.
Prosegue lo studio relativo alla riduzione dell’imposta monofase mentre la manovra economica resta in itinere fino al prossimo ottobre allo scopo di mettere a punto tutti i previsti meccanismi di risparmio e di reperimento delle nuove entrate.
Il Congresso Stato ha adottato un Regolamento per le ordinanze di chiusura di strade e piazze (che prevede più precisi adempimenti a carico degli organizzatori di eventi e manifestazioni e chiarisce alcune procedure), e un Decreto sul fascicolo di d’intervento per le attività a maggior rischio d’incendio, che migliora la normativa semplificando e riducendo gli oneri a carico delle imprese.
Prosegue il lavoro per la riforma della Pubblica Amministrazione, soprattutto volto alla chiarezza nell’organizzazione degli uffici e dei servizi, attraverso un attento esame di ogni settore dell’apparato pubblico.
Oggi il Governo ha nuovamente lavorato alle nuove unità organizzative (enti, uffici e servizi) prendendo decisioni importanti ed approfondendo alcuni nodi critici.
I Progetti di Legge, già consegnati all’Esecutivo e al Patto prevedono una vera e propria trasformazione che semplificherà l’intera PA passando, ad esempio, dalle attuali oltre 600 posizioni previste dalla Legge Organica a soli 50 profili di ruolo. L’obiettivo è di portare i Progetti di legge in Consiglio Grande e Generale entro settembre. Nei mesi di Agosto e Settembre si lavorerà anche al fabbisogno e alle nuove retribuzioni dei dirigenti.
L’Esecutivo ha comunicato l’intenzione di presentare reclamo nei confronti dell’ordinanza del giudice Amministrativo che ha riattivato, anche se temporaneamente la Finproject, la finanziaria che lo stesso Governo aveva revocato e messo in liquidazione coatta, su riferimento di gravi irregolarità da parte di Banca Centrale.
Il Governo ha espresso infine l’auspicio che possa essere fatta chiarezza sulle dichiarazioni dell’ex amministratore di Cassa di Risparmio, Mario Fantini, dicendosi certo che la Giustizia farà il suo corso.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy