Considerazioni Politiche. Su

Considerazioni Politiche.
Abhkazia: il Segretario agli Esteri è oramai risaputo, dovrebbe prendere lezioni di diplomazia. L’Abhkazia è di fatto una Repubblica autonoma dalla Georgia, con la protezione della Russia. Ha una storia consolidata di autonomia, e probabilmente ha caratteristiche per l’autodeterminazione maggiori di quelle  di altri Stati che si sono formati nel corso degli ultimi 30 in Europa.
Le autoritá abhkaze stanno cercado di promuovere la loro causa con dignitá. Certo la richiesta di indipendenza dell’Abhkazia rappresenta una situazione di  politica internazionale molto delicata. Non andrebbe affrontato nel modo in cui il Segretario agli Esteri lo ha affrontato dimostrando di non avere ne conoscenza del problema, ne autonomia di azione politica internazionale, d’altra parte a breve si firma!
AP e la Procura di Rimini: Appare strano che AP non si renda conto che attaccando la procura di Rimini commette lo stesso errore che imputano al Procuratore di Rimini. Creare polemiche con rappresentanti di istituzioni di altri stati oltre che essre pericoloso non é siuramente sintomo di tranquillitá da parte dei rappresentanti di un movimento in forte difficoltá. Sarebbe stata più  opportuna una lettera informale diretta, magari da parte del nostro Segretario alla Giustizia con il suo equivalente italiano, per richiedere un atteggiamento più rispettoso verso la nostra autonomia da parte dei rappresentanti delle istituzioni di giustizia Italiane.  Oppure semplicemente  un attacco diretto a chi dall’interno presta  il fianco a dialoghi inopportuni. Ma ultimamente AP non riesce nemmeno piú a fare il nome di Gatti, figuriamoci quello di Casali.
Morganti e i Democratici: Con la solita lettera strappalacrime sull’onda del motivetto: “noi ci immoliamo per il bene comune”,  il Consigliere Morganti ci sgrida perché siamo cattivi e gli catturiamo i consensi a discapito dell’impegno per salvare il Paese. Morganti dice che eravamo contrari all’accordo del 2005, certo ma quel disastro diplomatico é stato creato con gli stessi alleati che oggi il PSD vuole ritrovare. Sinistra Unita la responsabilitá la dimostra sempre e anceh troppo, peccato che é costretta a dimostrarla sempre al ribasso  a causa dei Democratici che non osano mai alzare la voce e dire quale paese realmente vogliono.  A parte questo invitiamo il consigliere Morganti e tutti i Democratici a riscoprire le motivazioni del loro impegno politico nell’area della Sinistra, che non sono certo quelle di fare continuamente inciuci per andare al governo e poi giustificarli con il senso di responsabilitá.Ma non eravate voi quelli della Democrazia dell’alternanza?
Cari Democratici un po’ di coraggio! Questa crisi segna la sconfitta di un modello sociale politico ed economico che voi e noi abbiamo sempre combattuto, segna la sconfitta dei corruttori e dei corruttori, di tutti coloro che si sono prostrati al potere del danaro senza nessuna etica, Noi e Voi abbiamo sempre combattuto questa gentaccia, oggi i corruttori e i corrotti  si possono cacciare a pedate nel sedere, oggi si può disegnare la Repubblica che vogliamo, una Repubblica veramente traspoarente e all’avanguardia nella comunitá internazionale. Oggi le nostre idee possono  raggiungere la maggioranza e possono essere realizzate. E voi cosa fate: trovate un accordo, da soli con la maggioranza  senza pronunciare nemmeno la parola IVA.Ma vi rendete conto?

La puzza che sta ammorbando il paese Paese nasce da una classe dirigente ancora in auge, che voi con la vostra assenza di coraggio continuate a sostenere, lo volete capire che siamo noi e voi gli onesti e loro sono nel torto? Quando deciderete di liberarvi dalla sindrome di Stoccolma?  Lo volete capire che la logica del pietire ogni accordo e del piegarsi ad ogni richiesta è la stessa che ci ha portato fin qua? Volete cambiare? Volete ricostruire una politica dal basso secondo la vostra vera natura politica o semplicemente cercare di salvare il buon Pasquale e la brava Antonella, solo perché sono brave persone?  Le salvereste meglio se tiraste fuori l’orgoglio e avreste il coraggio di imporre la vostra vera visione di questo nostro Paese e non quella mediata prima del confronto perché avete Paura delle vostre idee.

Teodoro Lonfernini: come volevasi dimostrare, dopo la tempesta la calma ed il premio meritato per la vecchia e gloriosa politica, se Gatti non é un problema perché Stolfi sì? Se il rinnovamento va oltre Gatti ma non oltre Stolfi, se non si ricorda nemmeno che con Stolfi siamo andati in procedura rafforzata ma con la Gatti siamo andati in Black List, come pensa di impostare il rinnovamento? Ah giá é vero il rinnovamento va anche oltre Lei …. ce ne siamo accorti!

Trasparenza:  Al di là dell’accordo  per l’ordine  del giorno al ribasso della Commissione Finanze che testimonia una certa ritrosia alla vera trasparenza, ci hanno segnalato che non ci siamo accorti di una riforma pericolosissima per la nostra credibilità di Stato. Con la  legge  21 Settembre 2010 numero 159 si concede la possibilità agli istituti di Vigilanza privata  di “custodire in appositi caveau denaro, metalli e pietre preziose, oggetti di valore storico e/o artistico”. Il segreto bancario non si fa più in banca, basta un semplice istituto di vigilanza ….. W la Trasparenza, W il Paese della Trasparenza e  W  il Governo della Trasparenza.

Sinistra Unita
 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy