Consiglio Centrale del Pdcs. Avanti col Psd in questa e nella prossima legislatura

Il Consiglio Centrale del Partito Democratico Cristiano Sammarinese, si è riunito ieri sera a Fiorentino, per confrontarsi sulla situazione politica attuale.
Dal dibattito intercorso tra i partecipanti, è emerso che l’azione politica del Partito non può che continuare a scaturire da quei valori e quegli ideali in cui esso è radicato. La condivisione di tali valori, tutti orientati alla promozione della persona, contribuisce a formare quel sentimento di coesione e di collaborazione interna al Partito, che diventa opportunità di servizio sempre più efficace alla nostra società nell’interesse del bene comune.
Un senso di profonda responsabilità verso il Paese, nella volontà di rinnovare il nostro sistema economico per consentire alle famiglie, e a tutti i cittadini, sicurezza lavorativa e condizioni di vita dignitose.
La firma degli accordi con l’Italia è la base sulla quale si dovrà strutturare questo nuovo sistema, ma anche il punto di partenza per realizzare le condizioni di rilancio dell’economia.
Dalla sua fondazione il PDCS è una presenza vicina alla gente, al popolo, al Paese, e vuole esserlo maggiormente ora, nel momento in cui le problematiche investono più fortemente la vita della persone. Una presenza che vuole continuare a garantire e riaffermare anche all’interno della coalizione di Governo come partito di maggioranza relativa, dandole maggiore consistenza attraverso il completamento del percorso di aggregazione con Arengo e Libertà, Noi Sammarinesi e Alleanza Nazionale Sammarinese.
Una presenza che, in questa legislatura, ha condiviso positivamente anche con Alleanza Popolare, con il Nuovo Partito Socialista e con i Moderati.
Inoltre, considerando la necessità di un’azione politica mirata, al fine di attuare gli obiettivi di sviluppo definiti dal programma di Governo per il breve termine, e valutando importante una riflessione riguardante le prospettive per il prossimo futuro,  il Consiglio Centrale del PDCS:
–    riconosce il ruolo dei partiti e delle forze politiche che costituiscono il Patto e l’azione responsabile per dare risposte alle problematiche del Paese;
–    prende atto del progetto di aggregazione del Partito Socialista, nell’attesa di valutare se lo stesso si porrà in continuità con gli obiettivi di trasparenza  e legalità finora sviluppati dai partiti del Patto;
–     indica, per la prossima approvazione della Riforma Tributaria, imprescindibile la continuazione di un confronto con le forze sociali ed economiche, capace di evitare contrapposizioni tra diverse categorie di lavoratori;
–     valuta positivamente l’esito del confronto programmatico avvenuto con il PSD, e la condivisione degli obiettivi da realizzare in questa e nella prossima legislatura.
Il Consiglio Centrale del PDCS manda agli organismi direttivi di definire il percorso con il PSD avviando il confronto politico con tutti gli alleati del Patto, al fine di sviluppare la più ampia condivisione di un  progetto politico.
.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy